News

Zanoletti a IlB: “Vi racconto il mio legame con Cantore, Girelli e Rosucci. Per noi è un’impresa ma sarà una bella giornata per tutto il mondo Chievo”

Zanoletti Chievo

25 Gennaio 2023 - 15:55

Seconda parte dell’intervista concessa da Stefania Zanoletti, difensore dell’H&D Chievo Women ai microfoni de ilbianconero.com. La giocatrice gialloblù ha parlato anche del suo legame con alcune delle protagoniste in maglia bianconera, presentando l’incontro di oggi in Coppa Italia. Queste le sue considerazioni: “Il legame con Cantore? Conosco Sofi da parecchi anni, abbiamo condiviso lo spogliatoio a Verona. Siamo state tre giorni a Ibiza in estate. Io posso parlarne solo bene, è una ragazza molto matura per l’età che ha, anche per la sua storia e i diversi infortuni. L’infortunio aiuta a crescere perché ti isola con te stesso. Fuori dal campo è splendida ma è anche un’ottima giocatrice. Il suo futuro calcistico penso possa essere più che positivo perché ha tutte le carte in regola: è un talento. Si trova ora a condividere lo spogliatoio con gente di un certo livello quindi può solo crescere e spero che in futuro possa togliersi soddisfazioni.”

“Girelli è invece la mia migliore amica. Ci conosciamo da quando avevamo 14 anni, quindi da una vita. Per Cri parla il campo, è fondamentale per la Juve perché oltre che essere una molto cinica sotto porta è una ragazza con una grandissima mentalità: per essere al top per così tanti anni non devi avere solo mezzi tecnici ed essere intelligente come giocatrice, ti serve una mentalità da vincente. La Juventus vince da parecchie stagioni, questo significa trovare ogni giorno lo stimolo giusto per essere al meglio. Nuove motivazioni, la voglia di migliorarsi, mettersi in gioco. Le stagioni cambiano, le giovani crescono, ma le senatrici restano”.

“Rosucci, così come Cri la conosco da tantissimi anni. Penso che lei, non perché è mia amica, ma perché conosco il valore della persona e della giocatrice, sia il punto di riferimento per tante giocatrici e anche per la Juventus. Nel senso che c’è da quando è nata la Juve, è torinese, ha la maglia bianconera praticamente tatuata, questa cosa secondo me la fa respirare alle altre. È l’emblema di quello che significa giocare per la Juventus: sacrificarsi per la maglia, essere sempre al meglio. Anche lei ha una grande forza mentale, come Cri. Giocatrici di quel livello io penso lo siano perché hanno una forza mentale fuori categoria.

“Ho pensato a tante giocatrici da poter togliere alla Juve ma in realtà quello che secondo me è la forza della Juve è la loro mentalità. Ogni giocatrice nel loro insieme è fondamentale. Se ne togli una ce ne sarà comunque un’altra forte. Non è l’individualità ad essere la forza, ma è una forte mentalità vincente. Nei grandi appuntamenti i valori e la mentalità sono venuti fuori. Vogliono sempre fare meglio.”

“Noi ce la giochiamo. Sappiamo che sarà un’impresa ma sarà una bella giornata per tutto il mondo Chievo. Per noi deve essere un motivo di orgoglio. Anche il fatto che i settori giovanili vedano grandi giocatrici, è una cosa bella poter offrire uno spettacolo così, poi vedremo come andrà. Noi siamo contente di essere lì e faremo di tutto per dimostrare che meritiamo di esserci e che non è stata una casualità.”

TCF (2 – fine)