News

Vittuone, Piovani: “La promozione è un motivo d’orgoglio, è stata una stagione piena di emozioni”

2 Luglio 2022 - 11:00


Difensore classe 1997 in forza all’Accademia Calcio Vittuone, compagine milanese neo-promossa in Serie C, Maria Piovani si è raccontata ai microfoni di Calcio in Rosa ripercorrendo il suo percorso calcistico fino ad arrivare al club biancoverde, condividendo inoltre le emozioni per la promozione. Queste le sue dichiarazioni:

“Ho iniziato a giocare a 13 anni nelle giovanili del Milan e successivamente nel Real Meda dove ho cominciato a giocare in prima squadra. Terminata la maturità, nel 2016, ho colto l’occasione di fare un anno all’estero in Spagna a Valencia, dove ho giocato nel Levante, vincendo il campionato di Serie B. Al mio ritorno, ho giocato per due anni nel Milan Ladies per poi approdare a Minerva. Dopo le difficoltà del Covid quest’anno ho deciso di giocare a Vittuone dove abbiamo vinto il Campionato Eccellenza.”

“In Spagna, hanno una mentalità completamente diversa dalla nostra. Il calcio femminile ha maggior importanza, basti vedere il record di 91’648 spettatori per assistere alla semifinale di Women’s Champions League al Camp Nou. In Spagna è molto rilevante l’aspetto tecnico, difatti gli allenamenti sono tutti improntati con l’utilizzo della palla. In Italia ci si sofferma sull’aspetto tattico e le partite sono molto più fisiche.”

“Dopo due anni di Covid avevo bisogno di una proposta allettante e soprattutto ero alla ricerca di nuovi stimoli. Avevo tanta voglia di fare bene e il progetto di Vittuone era quello che stavo cercando. Avere un obiettivo mirato e lavorare con la mentalità giusta sono stati i motivi principali che mi hanno portato a questa scelta.”

“È stata una stagione piena di emozioni, determinata anche da molte difficoltà che siamo riuscite a trasformarle in forza e concentrarci sull’obiettivo che ci eravamo posti. Vincere con un solo punto di distanza dalla seconda è motivo di orgoglio, è stato un campionato combattuto che si è deciso fino all’ultima giornata.”


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *