News

Vicenza, Herrera: “Inizio di campionato non come avremmo voluto, ma stiamo dando il massimo per portare il club dove merita”

6 Dicembre 2022 - 12:00


Inés Palmiero Herrera, estremo difensore in forza al Vicenza Femminile, si è raccontata sulle colonne di Calcio Femminile Italiano, parlando dell’inizio di stagione complicato della formazione biancorossa e facendo un punto inoltre sul livello alto di questa nuova Serie C. Queste le sue parole: “Perché il Vicenza? Quello che mi ha convinto più di tutto è il progetto ambizioso della società, ma soprattutto un gruppo squadra che mi fa sentire come a casa. Mi trovo bene con le compagne, la società ed i supporters che ci accompagnano a quasi tutte le trasferte. Poi quest’anno mi è stata data anche la possibilità di allenare in seconda i portieri dell’under 12 e under 10, e di seguire entrambe le squadre, insomma di avere la possibilità di conoscere e imparare un altro modo di concepire il calcio.”

“Le aspettative sono sempre alte, sia per la prestazione della squadra che personali. È stato un inizio di campionato non come avremmo voluto, con punti persi che non avremmo dovuto perdere, ma c’è ancora tanto margine di miglioramento e noi come squadra stiamo dando e daremo il massimo per portare il Vicenza Calcio Femminile dove vogliamo e dove merita.”

“Nell’ultima con il Rinascita Doccia abbiamo fatto un’ottima partita. Ci siamo portate avanti da subito con un gol che, invece, la settimana prima sembrava impossibile trovare, che ci ha permesso di giocare senza la fretta di dover segnare. In difesa siamo riuscite a girare palla abbastanza veloce e c’è stata una buona intesa tra attacco e centrocampo. Sapevamo che era una partita importante e che i tre punti dovevano restare a Vicenza e così è stato.”

“È un girone tosto. C’è più di una squadra che punta ad andare su e, in più, il livello si è alzato rispetto all’anno scorso, di conseguenza dobbiamo essere al passo anche noi e fare qualcosa in più ogni domenica per portare a casa la vittoria.”

“Personalmente, direi che sono una persona tranquilla, laboriosa, affidabile, indipendente, disponibile e sempre pronta ad aiutare. Calcisticamente vorrei far parte di una squadra professionistica a tutti gli effetti. Personalmente devo ancora capire cosa fare della mia vita dopo il calcio”.

TCF


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *