News

Vicenza, Dalla Pozza: “L’obiettivo è la vittoria del campionato, il Trento la squadra da battere”

6 Aprile 2022 - 09:30


Moreno Dalla Pozza, tecnico del Vicenza Femminile, si è raccontato sulle colonne di Calcio Femminile Italiano condividendo l’ambizioso obiettivo della formazione biancorossa e parlando delle principali antagoniste alla corsa verso la promozione in cadetteria. Queste le sue dichiarazioni:

“Perché ho scelto Vicenza? Innanzitutto perché Vicenza è la mia città, e poi perché conosco il Ds Federico Agresti, con cui ho fatto gli anni alla San Bonifacio, vincendo un campionato di Serie B, e al Cittadella, e infine l’ambiente che si respira nel Vicenza.”

“Prima di tutto abbiamo cercato, con l’aiuto dei miei collaboratori, di dare professionalità all’ambiente, da più importanti fino alle meno. Non ci siamo ancora arrivati su tutto, ma stiamo facendo grossi passi avanti. Poi abbiamo lavorato sulla testa, cercando di togliere quello che è successo l’anno precedente, e ripartire portando nel Vicenza il mio calcio. Ho trovato un gruppo di ragazze molto coese e molto brave. Quest’anno abbiamo inserito molte giovani interessanti provenienti dalla Primavera. Qui hanno voglia di migliorarsi giorno dopo giorno, settimana dopo settimana.”

“Giocare al Menti contro il Bologna? Diciamo che è stata un’emozione molto forte e molto positiva. Avevo paura che le ragazze risentissero di questo. Invece, hanno trasformato quest’emozione in un’energia per fare alla grande questa partita. C’è stato anche vicino il pubblico che ci ha incitato. Per noi è stata una domenica da ricordare.”

“Le nostre rivali? Il Trento, che è a due punti da noi e sarà la squadra da battere, ma anche il Venezia perché potrebbe rientrare. Mancano otto partite e l’obiettivo principale è vincere il campionato col Vicenza, poi, sulla base del risultato finale della stagione, faremo delle debite considerazioni. Posso dire che davanti una società molto forte ed entusiasta, che vuole crescere in maniera continua sia a livello di calciatrici che a livello di categoria.”


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *