News

VFC Venezia, Boschiero: “Ad inizio anno ho pagato il cambio di categoria poi da Gennaio è cambiato tutto, grazie a Mister e compagne per la fiducia”

4 Giugno 2022 - 09:35


Grande talento classe 2006 in forza al VFC Venezia, Laura Boschiero si è raccontata sulle pagine di Calcio Femminile Italiano parlando delle sue iniziali difficoltà vissute in Prima Squadra e della crescita che ha fatto durante la stagione. Queste le sue dichiarazioni:

“Ad inizio anno ero stata chiamata per aggregarmi alla preparazione, ma non mi sarei mai aspettata che mi mettessero in campo. Il mio ruolo è quello di centrocampista esterna destro o sinistro, visto che sono ambipiede. Mi trovo molto bene indistintamente sulle due fasce, inoltre mi è capitato di giocare anche in ruoli non miei, ma per fortuna, a detta del Mister e delle compagne, me la sono cavata benone.”

“Ad inizio anno ho pagato un po’ il salto di categoria visto che provenivo dalle allieve, mi sono ritrovata d’impatto in Serie C dove grinta e agonismo sui contrasti, più la differenza d’età, mi hanno spaventato non poco all’inizio. Mi ricordo infatti che ero sempre tanto ansiosa prima di un partita o se dovevo subentrare a sostituire qualcuna. Da gennaio invece sono nettamente cambiata, ho affrontato tutto con un altro spirito e mi sono sempre fatta trovare pronta e, soprattutto, non sono entrata più con l’ansia, ma con la voglia ritrovata di divertirmi.”

“Fuori dal terreno di gioco frequento una scuola professionale a Treviso di grafica, mi piace sempre avere la musica in cuffia nelle orecchie, perché mi carica e allo stesso tempo mi rilassa e mi accompagna per gran parte della mia giornata. Mi piacerebbe tanto uscire con le amiche e con gli amici ma, purtroppo, tornando ora come ora tardi da scuola il pomeriggio, mi rimane poco tempo, perché poi studio e vado ad allenamento, ma sono sicura che mi rifarò questa estate.”

“Qualcuno che vorrei ringraziare? Il Mister Giancarlo Murru in primis, poi tutti i miei dirigenti che mi sono sempre stati accanto e hanno fin dall’inizio creduto fortemente in me e nella mia progressiva crescita e, non per ultime, le mie compagne di squadra che mi sono veramente state vicine anche quando commettevo qualche sbaglio in campo. Hanno sempre, ma dico sempre, creduto in me e lo hanno dimostrato con i fatti.”


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *