News

Verso Zurigo-Juve, alla scoperta della formazione svizzera

19 Ottobre 2022 - 16:15


La Juventus va a caccia dei tre punti nella sfida odierna contro lo Zurigo, la prima della propria fase a gironi della Champions League. Il club bianconero ha condiviso sui propri canali ufficiali un’analisi in merito alla formazione svizzera. Eccolo di seguito:

“Il cammino delle Juventus Women nella fase a gironi di UEFA Women’s Champions League comincia, come la scorsa stagione, dalla Svizzera, a 277 chilometri di distanza da Ginevra, terreno d’esordio della stagione 2021/22, casa del Servette. L’avversario svizzero, quest’anno, si chiama Zurigo, campione in carica del campionato elvetico dopo aver detronizzato proprio il Servette.

IL TRIONFO DELLA SCORSA STAGIONE

Lo Zurigo è il club più titolato di Svizzera, con 23 scudetti e 14 Coppe di Svizzera in bacheca, riconquistando il titolo la scorsa stagione dopo due annate senza trofei. Decisiva la vittoria in finale contro il Servette ai calci di rigore dopo il 2-2 maturato tra tempi regolamentari e tempi supplementari. Di Moser (ritiratasi la scorsa stagione) e Humm (stella della squadra) le reti dello Zurigo, che ha conquistato anche la Coppa di Svizzera avendo la meglio sul Grasshopper con il risultato di 4-1: doppietta di Humm e gol di Moser e Piubel.

RIPARTENZA IN PATRIA

Quest’anno l’inizio dello Zurigo è stato più difficoltoso: due sconfitte nelle prime due gare di campionato contro Servette e Grasshopper, proprio gli ultimi ostacoli prima dei trionfi dello scorso anno. Poi la marcia è ripresa: tre vittorie nette contro Basilea (8-0), St. Gallen (5-3) e Lüzern (4-1). La miglior marcatrice, in patria, è, come lo scorso anno, Fabienne Humm, con già nove reti all’attivo. Al momento miglior attacco e terzo posto alle spalle di Servette (a punteggio pieno) e Young Boys.

IN EUROPA

Quest’anno lo Zurigo ha superato agevolmente i primi due turni, senza subire nemmeno un gol. 6-0 al Kí nella prima gara e 1-0 con l’Apollon nella seconda. Poi faccia a faccia con il Sarajevo senza storia: 7-0 in trasferta all’andata e 3-0 al ritorno. La scorsa stagione il cammino delle svizzere si era invece interrotto contro un’altra italiana, il Milan. 2-1 per le rossonere il risultato con gol elvetico siglato da Megroz. Questa sarà la prima volta dello Zurigo nella fase a gironi.”


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *