News

Verso Italia-Spagna, focus sulla Nazionale del Ct Vilda

1 Luglio 2022 - 13:05


Amichevole illustre per l’Italia alla vigilia di Euro 2022: venerdì 1° luglio – fischio d’inizio alle 17.00 al “Teofilo Patini” di Castel di Sangro – le Azzurre sfideranno la Spagna di Jorje Vilda Rodríguez, tra le nazionali più accreditate al successo in Inghilterra. Un test importante per la squadra di Milena Bertolini, che dal 20 giugno ha spostato il suo quartier generale in Abruzzo per ultimare la preparazione del torneo, in programma dal 6 al 31 luglio. Gli incroci più recenti sorridono alle iberiche, reduci da due successi e un pareggio contro l’Italia dopo una serie di tre sconfitte consecutive. Gama e compagne affronteranno la settima nazionale del Ranking UEFA, che nelle otto gare con cui ha staccato il pass per la rassegna oltremanica, ha dimostrato di essere tra le rivali più temibili.

Attacco stellare e difesa blindata: i numeri impressionanti della Spagna

Nel percorso di qualificazione all’Europeo in Inghilterra, la Nazionale di Rodríguez è stata tra le più brillanti e convincenti. Le spagnole non solo hanno dominato in lungo e in largo il Gruppo D – dove militavano con Repubblica Ceca, Polonia, Moldavia e Azerbaigian – conquistando 22 punti, ma si sono distinte anche in termini generali. Nessuna formazione ha infatti segnato più reti di quella iberica (48 in 8 partite nella fase a gironi), e solo la Francia (0) ne ha subite meno di Paredes e compagne (una). È soprattutto nella varietà di soluzioni del reparto offensivo però che risiede la caratteristica più spiccata della Roja: non a caso infatti nessuna squadra ha chiuso le Qualificazioni vantando più giocatrici in doppia cifra tra gol e assist: tre (Mariona Caldentey, Jenni Hermoso ed Esther Gonzàlez).

Hermoso out per infortunio, Putellas e Gonzàlez sono le osservate speciali

Se il collettivo della Spagna ha dimostrato di essere efficace, non sono da meno le aspettative sulle singole interpreti. Il primo nome da appuntarsi è senza dubbio quello di Alexia Putellas, centrocampista offensiva del Barcellona vincitrice del Pallone d’Oro 2021 e nominata dall’UEFA miglior giocatrice della Champions League 21/22 (10 presenze, due assist e 11 reti, inclusa quella nella finale persa con il Lione a Torino lo scorso maggio). Un talento puro, che disputerà l’Europeo in Inghilterra a fianco della compagna di club Aitana Bonmatì, altra pedina fondamentale della Roja. Tra le giocatrici più temibili, occhio vigile anche su Esther Gonzàlez: l’attaccante del Real Madrid, nonostante abbia giocato solo tre partite da titolare nel percorso di qualificazione a Euro2022, ha messo lo zampino in 10 marcature – otto reti e due assist. Ed è proprio a lei che Rodrìguez potrebbe ritagliare un ruolo di primo piano nel torneo dopo l’infortunio che ha costretto Jenni Hermoso a lasciare il ritiro. La Spagna perde infatti la sua miglior marcatrice all time, che aveva realizzato ben 10 reti nelle qualificazioni, comprese due triplette, tenendo una media di una ogni 59 minuti. Un’assenza pesante, ma quello del 1° luglio resta un test importante per le Azzurre, che avranno di fronte una squadra piena di talenti internazionali, pronta a non deludere le attese di pubblico e bookmakers.

TCF

(Fonte: FIGC)


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *