News

Ufficiale il professionismo, Pignagnoli: “Merito anche delle nostre generazioni, non dimentichiamo da dove siamo venute”

28 Aprile 2022 - 10:20


Alice Pignagnoli, estremo difensore del Cesena Femminile, sui propri canali social ha condiviso un profondo messaggio in merito all’avvento del professionismo, sottolineando tutti i sacrifici svolti in carriera per poter un giorno arrivare ad un traguardo del genere. Queste le sue parole:

“È un giorno storico per il nostro calcio. Dal 1 Luglio la Serie A femminile sarà interamente professionistica. Penso a quando ho iniziato a giocare a calcio e tutti mi dicevano che era uno sport da maschi: “ allora io sono un maschio”, a quando mi chiedevano cosa volevo fare da grande: ma “la calciatrice” non è un mestiere. Con il tempo ho imparato che “la giornalista” era la risposta che tutti si aspettavano, trovavo molte meno resistenze. Ma non ho mai smesso di covare, dentro di me, quel sogno. In mezzo a mille sacrifici, mille rinunce, mille vite da far combaciare in una sola, mille treni, aerei, ore infinite di pullman e auto, con i libri o un computer in mano, fino a notte fonda, che il calcio è solo un hobby, e nemmeno da ragazze. Ecco, se le bambine di oggi possono urlare fieramente i loro sogni, senza timore di smentita, mi piace pensare che sia anche grazie alle strutture inadeguate che ha calcato la nostra generazione di calciatrici, e a quelle prima di noi, alle divise sbiadite, al materiale tecnico scadente, agli operatori non preparati e alle risate di scherno dietro la rete. Ma per andare lontano, non dimentichiamo da dove siamo venute.”


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *