U17 e U15 femminile, pubblicati i regolamenti 2023-24: c’è l’opportunità dell’attività mista

Con la pubblicazione dei comunicati ufficiali numeri 6 e 7, il Settore Giovanile e Scolastico ha reso note le modalità di iscrizione e i regolamenti dei campionati femminili Under 17 e Under 15. La principale novità riguarda l’opportunità, per le società partecipanti alla Serie A femminile, le società professionistiche partecipanti alla Serie B femminile (o società a loro riferite tramite apposito accordo) e le società professionistiche maschili qualificate alla fase nazionale nella stagione sportiva 2022-23, di iscrivere la propria squadra ai campionati/tornei Under 14 provinciale (per l’Under 17 femminile) o Under 13 (per l’Under 15 femminile) maschili, con la possibilità di qualificarsi di diritto alla fase interregionale del campionato femminile di riferimento.

Ovviamente le opportunità di accesso alla fase interregionale saranno possibili per tutte le società che si iscriveranno alla competizione: per le altre società di Serie B femminile, per le società professionistiche che sceglieranno di partecipare nella prima fase in attività mista e per tutte le società che inizieranno la competizione dall’attività femminile “Regionale 2”. La rimodulazione del campionato femminile, si legge nei comunicati ufficiali, “risponde alla necessità di rendere conto dell’interesse superiore dello sviluppo della disciplina femminile coerentemente con il piano strategico della FIGC e gli indirizzi tecnici della Sezione per lo Sviluppo del Settore Giovanile”. Coerentemente con le principali esperienze internazionali e nazionali delle calciatrici di alto livello, lo sviluppo di un percorso misto in età giovanile assieme ai calciatori di sesso maschile rappresenta un indubbio vantaggio dal punto di vista tecnico oltre a rappresentare un messaggio di superamento di quelle diversità di genere di cui il calcio vuole essere uno dei principali promotori.

Sono diverse le federazioni che già prevedono un’attività mista come percorso di valore aggiunto, soprattutto per le calciatrici delle categorie Elite. La particolarità del nuovo format della competizione consiste comunque nella valorizzazione anche della stessa competizione femminile, attraverso la partecipazione a una seconda fase a livello esclusivamente femminile, quella interregionale, al via nei mesi di febbraio (Under 15) e marzo (Under 17). Una modalità condivisa dal Settore Giovanile e Scolastico con il Club Italia, la sezione sviluppo tecnico attività giovanile del Settore Tecnico, Divisioni Calcio Femminile per coniugare le esigenze di sviluppo dell’intero movimento giovanile femminile nei diversi territori italiani con le necessità di crescita tecnica del calcio femminile di vertice. I campionati Under 17 e Under 15 femminile si svolgeranno quindi nelle seguenti tre fasi:

– Fase regionale (indicata nei comunicati ufficiali come “Regionale 2”, mentre la fase regionale in modalità mista viene indicata come “Regionale 1”): inizio entro il 16 ottobre e termine entro il 25 febbraio (Under 17), inizio entro il 16 ottobre e termine entro il 21 gennaio (Under 15)

– Fase interregionale: inizio previsto nel mese di febbraio (Under 15) e marzo (Under 17)

– Fase nazionale: accederanno alla fase decisiva otto squadre, con Final Four in un’unica sede (da stabilire, così come le date e il format, attraverso apposito comunicato ufficiale) e previste per il mese di giugno 2024.

Nella stagione 2022-23, ad aggiudicarsi il titolo di campione d’Italia sono state la Roma (Under 17) e il Milan (Under 15).

COMUNICATO UFFICIALE N° 6 – Under 17 femminile

COMUNICATO UFFICIALE N° 7 – Under 15 femminile

TCF

(Fonte Figc)