News

Ternana, Melillo: “Napoli e Lazio molto forti, noi cercheremo di dire la nostra fino alla fine. Che crescita le mie ex Simonetti, Caruso e Greggi”

27 Novembre 2022 - 11:20


Fabio Melillo, allenatore della Ternana Femminile che occupa il quarto posto in Serie B, ha rilasciato un’intervista a ‘Ilanapolionline’ parlando dei motivi che l’hanno spinto in neroverde, ma anche della crescita delle ragazze da lui allenate ai tempi della Res Roma e della corsa promozione in cadetteria. Ecco cosa ha dichiarato il tecnico:

“Devo ringraziare il club che ci è sempre vicino ed ha un progetto molto ambizioso. Questo aspetto mi ha indotto ad accettare la Ternana. La squadra è composta da alcune calciatrici che provengono dal settore giovanile, con l’aggiunta di elementi di esperienza. Sono certo che la squadra saprà ritagliarsi lo spazio per giocarsela al meglio. Per diredella determinazione della società, il presidente ha visto in panchina alcune partite e l’ex arbitro Tagliavento ci segue con grande attenzione. Per questi motivi sono contento della scelta fatta”.

“Quando ero alla Res Roma, che sta facendo un grande percorso, pensai che avevo già all’epoca un centrocampo davvero forte, con Caruso, Greggi e Simonetti. I fatti mi hanno dato ragione, sono ovviamente contento della loro crescita. Ad esempio Giada è una classe 2000 ed ha già uno dei pilastri della Roma, mentre nel maschile tutto ciò non è semplice. Le altre ragazze si stanno confermando e non avevo dubbi che ce l’avrebbero fatta, anche in Nazionale”.

“Il Cesena è una squadra organizzata, ben allenata e sa giocar bene a calcio. Sono contento della nostra prestazione, perché abbiamo approcciato al meglio la sfida. La squadra di casa di mister Ardito era reduce dal successo contro il Napoli, perciò non era semplice vincere la gara. Questo successo ci fa ben sperare per il prosieguo della stagione, anche se sappiamo che dovremo sempre giocare a questi livelli per restare nei primi posti della classifica”.

“Lazio e Napoli sono squadre molto forti ed hanno il potenziale per restare in testa fino alla fine. A Napoli, ad esempio, il nostro portiere non aveva fatto neanche una parata, mentre noi abbiamo sbagliato un rigore e preso un palo. Detto ciò le azzurre hanno meritato di vincere, mentre per noi è stata una sconfitta salutare. La sfida contro la Lazio Women mi lascia ancora oggi un amaro in bocca. Oltre al punteggio, anche per alcune decisioni arbitrali che non mi hanno convinto. Le biancocelesti a mio avviso, al di là della partita persa, mi danno l’impressione di avere una rosa più competitiva del Napoli”.

“Secondo me le partenopee sono spinte anche dal senso di rivalsa dopo la retrocessione, quindi hanno voglia di tornare in massima serie. Le azzurre hanno cambiato molto, ci vorrà tempo per poter assemblare la rosa, ma comunque sono competitive per lottare per i primissimi posti. Noi assieme al Cittadella, Cesena e aggiungerei il Chievo Verona Women, cercheremo di dire la nostra fino alla fine della stagione”.

TCF


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *