News

TCF ‘Pagelle Italia’ – Caruso show, Giugliano e Giacinti trascinatrici

2 Settembre 2022 - 18:00


Ecco i voti alle Azzurre di TCF dopo la gara contro la Moldova.

ITALIA

GIULIANI 6 – Spettatrice non pagante, deve solo amministrare qualche pallone con i piedi

BARTOLI 6 – Solida e volenterosa come sempre. Dalla sua parte non passa nessuno.

LENZINI 6 – Normale amministrazione là dietro

FILANGERI 6,5 – Ottima personalità per la centrale del Sassuolo

BOATTIN 6 – Tutto facile per il terzino sinistro che prova come sempre a spingere molto

CARUSO 7,5 – Poker per lei che si trasforma in attaccante e riempie sempre l’area avversaria. Un’opzione in più quando Girelli e compagne di reparto hanno le polveri bagnate

GIUGLIANO 7 – Sblocca finalmente la gara dopo un assedio durato 26 minuti. Destro sempre preciso, crea scompiglio con varie conclusioni,

ROSUCCI 6 – Dai suoi piedi passano molti palloni e lei li smista con precisione.

BONFANTINI 7 – Finalmente titolare, risponde presente creando pericoli costanti sulla fascia destra con la sua velocità e con il suo passo, nettamente superiore al terzino avversario. Condisce la sua gara con un gran gol di destro.

GIACINTI 7 – Doppietta per lei: il primo di destro, il secondo di sinistra. Si sbatte per segnare e far segnare, gara gagliarda e generosa.

GIRELLI 6 – Non segna e fa notizia. Un po’ in ombra ma arriva la sufficienza anche grazie a delle buone giocate per le compagne.

ENTRATE

SOFFIA 6 – Ingresso positivo, non si fa mai sorprendere. Nonostante una botta rimediata al 50′ rimane comunque in campo fino alla fine.

GREGGI 6,5 – Alcuni passaggi deliziosi per mandare in rete le compagne, una riserva decisamente di lusso.

GLIONNA 6,5 – Offre velocità e rapidità sul fronte offensivo, cerca la via del gol ma trova Munteanu a dirle di no. Sarà per la prossima gara.

DI GUGLIELMO 6,5 – Si porta spesso in avanti e prova a finire sul tabellino delle marcatrici.

GALLI 6 – Mezz’ora anche per lei che mette in campo la sua esperienza e la sua qualità

CT BERTOLINI 6,5 – Le sue Azzurre ci mettono 26 minuti a sbloccare una sfida, sulla carta, semplice, ma poi non si fermano più. Ne mettono a referto otto anche se le reti segnate sarebbero potute essere di più. Una buona risposta dopo la delusione Europea.

Marco Cicali


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *