News

TCF Mercato – Ufficiale: Cortefranca, l’ex Brevi firma col Crema

9 Agosto 2022 - 08:00


Dopo aver vissuto l’ultima stagione in forza al Cortefranca nel campionato di Serie B, Denise Brevi è pronta a ripartire dall’Eccellenza. Il difensore classe ’88 ha infatti firmato con il Crema Women, ambizioso club che punta forte alla promozione. Queste le sue prime parole rilasciate ai canali ufficiali della sua nuova squadra:

“Voglio contribuire alla crescita del calcio femminile. Sono molte le società che parlano e riconoscono le grandi potenzialità del settore, ma sono poche le realtà disposte ad investire e credere fino in fondo nel progetto. Ho trovato nell’AC Crema 1908, nel responsabile Marco Della Frera e soprattutto nel presidente Enrico Zucchi, la volontà di andare fino in fondo per costruire un vero e proprio settore giovanile. Ho accettato ben felice di giocare in prima squadra e poco importa se dalla B giocherò in Eccellenza, sono stata conquistata dai valori nerobianchi e dalla volontà di andare fino in fondo”.

“Si entra in campo per dare il meglio e per vincere. Ho sempre voglia di mettermi in gioco e di confrontarmi con le altre compagne di squadra. Credo nella crescita del calcio delle donne. Troppo spesso sento paragonare il mondo maschile a quello femminile e lo trovo sbagliato. Non abbiamo le stesse opportunità. A parità di strumenti potremmo raggiungere grandi obiettivi. Ho accettato di entrare a fare parte del Crema 1908 perché qui c’è la volontà di far nascere e crescere il settore femminile. L’ambiente mi ha fatto un’ottima impressione: staff e società sono molto serie e a loro restituirò la mia serietà”.

“I miei inizi? Avevo diciotto anni quando durante una partitella in spiaggia con alcuni bambini sono stata notata da un procuratore leccese. Non conoscevo praticamente nulla di questo sport e dell’ambiente ma ho raccolto i suggerimenti ed ho fatto un provino nella mia città”.

“L’esperienza americana? Una sperimentazione che mi ha formata e cresciuta. Un calcio diverso ma comunque interessante. Oggi, a 34 anni, vivo la mia passione in maniera più consapevole. Non essendo più giovanissima, il mio impegno sportivo deve essere compatibile con il lavoro. Inoltre devo guardare al futuro. Le bambine e le giovani ragazze del settore giovanile del Crema verranno al campo e ci vedranno giocare. A loro vorrei dare l’esempio. Abbiamo il dovere di entrare in campo e sentire questa nuova, grande responsabilità”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *