News

TCF Mercato – Morreale saluta l’Empoli: “Mi hai fatto crescere tanto, non sarà più lo stesso”

2 Giugno 2022 - 15:45


Era l’estate del 2020 quando Marta Morreale si trasferì all’Empoli Femminile. Oggi, dopo due anni in Serie A e con il club che sta per vendere il proprio titolo sportivo al Parma la giovane centrocampista ha voluto salutare e ringraziare tutto l’ambiente azzurro per le esperienze fatte. Queste le sue parole condivise sui social:

“Empoli, non è mai facile salutare una realtà come te, una realtà dove sono cresciuta tanto, soprattutto come persona. In te ho trovato casa, famiglia, un posto sicuro, delle persone stupende. Ho creato legami che porterò con me per tutta la vita. Con te ho vissuto il mio primo infortunio, il mio primo mettermi in gioco, e per la prima volta ho veramente capito quanto sia importante la spalla della compagna e che da soli non si arriva da nessuna parte. Mi hai dato tanto e altrettanto spero di averti restituito. Grazie, perché tante volte mi hai fatto male, mi hai fatto cadere ma poi mi hai teso la mano per rialzarmi. Grazie perché in te ho trovato un posto che mi ha fatto sentire al mio posto in ogni momento. Ma il grazie più grande devo darlo a tutte le ragazze con le quali ho condiviso anche una piccola parte di questi due anni. Ragazze con le quali ho pianto, riso, ho condiviso dolori e gioie che vanno ben oltre al calcio. Persone vere, genuine, pronte sempre a tendermi la mano quando più ne avevo bisogno. C’ho messo un po’ per metabolizzare la cosa, per rendermi veramente conto che non sarà più lo stesso, forse perché non ho voluto farlo e non vorrei nemmeno adesso, ma c’è un tempo per tutto e non posso fare altro che ringraziarti, ringraziare tutte le persone che hanno incrociato i miei passi in questo fantastico cammino, ringraziare i tifosi che non ci hanno mai lasciate sole e che sono sempre stati quella cosa in più, ringraziare la pres che fino alla fine ha tenuto viva questa bellissima favola. So, sappiamo che per sempre sei e sarai casa. ..ti porto con me”.

TCF


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *