News

TCF ‘Il caso Serie B’ – Solo 5.000 euro di contributi, spese di trasferta raddoppiate, spese per la Primavera..

4 Settembre 2022 - 12:15


La Serie B naviga in un mare di problemi. Certo, chi ha alle spalle club professionistici maschili (Lazio, Ternana, Hellas…) vive questo scenario con meno ansie. TCF vi elenca le cose che non tornano. Sicuri, e ce ne scusiamo, di dimenticare altri aspetti negativi.

1) I soldi della Legge Nannicini andranno tutti alle società professionistiche maschili.

2) Alla Serie B andrà una piccola fetta dei diritti televisivi (già modesti) quantificabile in circa 5.000 euro a club

3) Il campionato a girone unico e a 16 squadre rischia di aumentare di un buon 30% i costi delle trasferte. I dirigenti dell’Apulia sono rimasti a bocca aperta quando hanno fatto due conti. Penalizzati dalla loro dislocazione geografica

4) La Primavera aumenterà i costi. Il Napoli ha quantificato in 90.000 le spese per le sue ragazze

5) L’aumento degli ingaggi di Serie A si rifletterà anche sugli ingaggi di B

6) La diretta delle partite è prevista su Eleven Sport che ha messo a disposizione delle società telecamere e microfoni. Il costo dei giornalisti sarà invece a carico dei club.

7) Una sola promozione diretta in Serie A penalizza ulteriormente il campionato. E chi fa grandi sacrifici per allestire squadre di livello. Il play off tra la penultima della Superlega di A (ricca e professionistica) e la seconda di B (dilettantistica) è una sfida sportivamente impari.

TCF (2 – segue)
 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *