TCF ‘I duelli della A’ – Salvai e Filangeri, quando difendere è un’arte


Sono due mondi diversi. Cecilia Salvai  ha ventinove anni. Ha vinto tutto nel calcio italiano: sei Scudetti (1 con AGSM Verona e gli altri con la Juve), due Coppe Italia e quattro Supercoppe (una con il Brescia le altre naturamente con la Juve). Maria Luisa Filangeri ha sette anni di meno e non ha titoli nel suo albo d’oro.

Cecilia è una centrale tutta tecnica e fisico. Non è un mostro di rapidità ed è normale visto che è alta 1,79. Maria Luisa è quasi venti centimetri più bassa della collega bianconera, non ha una tecnica sopraffina ma è esplosiva come pochissime in Italia. E nell’uno contro uno è micidiale.

Salvai e Filangeri potrebbero essere due grandi protagoniste della sfida tra Juventus e Sassuolo. Cecilia sta recuperando la condizione migliore dopo la rottura del crociato e il lungo periodo di riabilitazione. Maria Luisa nonostante la giovane età è obbligata a interpretare un ruolo da leader in una squadra profondamente rinnovata. Mister Piovani ha bisogno del suo carisma per portare fuori dalle difficoltà la squadra neroverde. Una cosa queste due centrali hanno in comune: sono delle grandi marcatrici. Con loro, difendere è un’arte.

TCF (1 – segue)