News

TCF ‘Che succede alla Juve?’ – Gunnarsdottir non fa la differenza, Cantore è solo la vice Girelli e Hurtig non è stata sostituita

8 Novembre 2022 - 08:45


Non parliamo di crisi Juve. E’ bene chiarirlo subito. La squadra bianconera ha perso la Supercoppa solo ai calci di rigore ed è ancora in corsa sia per lo Scudetto che per la Champions. Però si può serenamente affermare che questa di oggi non è la solita Juve. TCF analizza il momento bianconero in quattro aspetti.

GUNNARSDOTTIR NON FA LA DIFFERENZA, CANTORE E’ LA RISERVA DI GIRELLI…

Diciamoci la verità, il mercato estivo della Juve per il momento non ha dato i frutti sperati. La migliore, ad oggi, è l’olandese Beerensteyn che ha segnato gol importanti e si è già integrata nei meccanismi di gioco di Joe Montemurro. Lo stesso non si può dire della stella Gunnarsdottir. La fuoriclasse islandese avrebbe dovuto diventare il simbolo di una Juve ancora più forte. Con la sua qualità in mezzo al campo avrebbe dovuto alzare il livello di tutta la squadra. Invece, per il momento, Gunnarsdottir non è andata oltre il compitino. L’altra nuova arrivata (che poi è stata un ritorno) è il talento Cantore che però Montemurro vede principalmente come alternativa a Girelli. Una riserva, insomma, anche se di lusso. La sensazione è che la partenza obbligata di Hurtig (è stata lei a volersene andare) forse doveva suggerire un nuovo investimento. Trovando una calciatrice in grado di dare fisicità e classe alla Juve.

TCF (2 – segue)


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *