Stop Napoli, pareggio interno contro il Ravenna: Pinna salva le azzurre all’89’

Pinna Napoli
Il Napoli Femminile frena la propria marcia vincente pareggiando in casa contro il Ravenna. Un 1-1 finale dove l’attaccante azzurra Romina Pinna ha riposto nel finale di gara al vantaggio di Elena Mariani nel primo tempo. La formazione partenopea si vede cosi scavalcare in classifica dal Cittadella, e si stabilizza al terzo posto a quattro punti di svantaggio dalla vetta. Questa la cronaca condivisa dai canali ufficiali del club:
“Si ferma a quattro la striscia di vittorie consecutive del Napoli Femminile che al termine di una partita decisamente sfortunata trova solo il pari contro il Ravenna e viene scavalcato al secondo posto in classifica dal Cittadella. Le azzurre avrebbero meritato di più, specie nel primo tempo, poi dopo lo svantaggio hanno reagito con il cuore. Lipoff ha sostanzialmente confermato l’undici di partenza visto a Verona inserendo però Tamborini al posto di Pinna (poi subentrata) dietro le punte. Prima apparizione in panchina per Toomey dopo un lungo infortunio. Il Napoli ha preso le misure all’avversario con il passare dei minuti e al 15’ una incursione sulla sinistra di Ferrandi ha messo prima del Estal e poi Tamborini in condizione di battere a rete ma sulla conclusione di quest’ultima Vicenzi ha respinto da terra. Clamorosa chance per le azzurre anche al 20’ con Gomes imbeccata in area da un filtrante di Tui e salvataggio miracoloso in scivolata di Raggi sul destro a botta sicura della portoghese. Al 25’ punizione di Ferrandi, sponda di del Estal con Nozzi che per centimetri non è arrivata all’appuntamento con il gol. Sempre per centimetri un minuto dopo Ferrandi non ha trovato la rete con la sua punizione  laterale che senza nessuna deviazione si è stampata sul palo. Ad inizio ripresa, Napoli all’assalto e mancino di Seghir al 5’ sul quale Vicenzi ha messo i pugni deviando in angolo. Pressione forte delle azzurre che però sono passate in svantaggio al 18’ con il più classico dei contropiede innescato da un rimpallo è conclusa da Elena Mariani con un diagonale chirurgico. A quel punto, le padrone di casa hanno spinto ancora di più ma Vicenzi al 27’ si è superata sul colpo di testa di del Estal mandando anche fuori tempo Pinna con la respinta. Stessa scena al 41’ con Vicenzi che addirittura ha inchiodato a terra l’incornata della spagnola su angolo di Mauri compiendo un autentico miracolo. Al 44’ rigore per le azzurre per atterramento di Gomes da parte del portiere ospite con Pinna che ha trasformato sicura. Nel recupero nessuna vera emozione e uno ad uno finale.”
NAPOLI FEMMINILE-RAVENNA 1-1
MARCATORI: Mariani Elena (R) 18’, Pinna (N) rig. 44’ s.t.
NAPOLI FEMMINILE (4-3-1-2) Tasselli; Dulcic, Di Marino, Nozzi, Seghir; Giacobbo (dal 16’ s.t. Pinna, Ferrandi, Sara Tui (dal 25’ s.t. Sara Tui); Tamborini ; del Estal, Gomes (Copetti, Toomey, Franco, Veritti, De Sanctis, Puglisi, Landa). All.: Lipoff
RAVENNA (4-4-2) Vicenzi; Gardel, Raggi, Giovagnoli, Mascia; Mariani Elena, Mariani Elisa, Carrer, Domi (dal 30’ s.t. Candeloro); Scarpelli, Barbaresi (Ruotolo, Tonelli, Burbassi, Gianesin, Ventura). All.: Ricci
ARBITRO: Colelli di Ostia Lido (Cozzuto-Calce)
Note: giornata di sole primaverile, terreno sintetico in ottime condizioni. Spettatori 200 circa. Amm.: Di Marino (N), Mariani Elisa, Candeloro (R). Rec.: 1’ p.t., 4’ s.t.
News
Serie A
Serie B
Serie C