News

Spagna, Paños: “Fantastico ci siano grandi aspettative, ma sono sorpresa che siamo date come favorite”

28 Giugno 2022 - 14:40


Estremo difensore della Nazionale SpagnolaSandra Paños ha parlato in una lunga intervista concessa sulle pagine di Europa Press sottolineando come attorno alla Roja ci siano forse fin troppe aspettative in vista dell’Europeo e analizzando anche il suo periodo di positività al Covid. Queste le sue parole:

“Arrivare a giocare un Europeo è molto difficile, fare qualcosa di importante è altrettanto difficile. L’ho detto in modo che tutti sappiano che bisogna stare attenti. Con il Barça abbiamo fatto grandi risultati che hanno generato tante aspettative, ma c’è comunque differenza con la Nazionale. Che ci siano aspettative sulla Spagna è fantastico, ma a livello di competizione sono sorpresa che siamo dati come favoriti, ci sono molte squadre che hanno vinto tanti trofei, a differenza nostra. Siamo contenti che ci rispettino e ci apprezzino per quello che stiamo facendo abbiamo sicuramente tanta qualità per fare grandi cose, ma voglio sottolineare come la Spagna non ha ancora fatto nulla.”

“Trasformiamo la pressione in desiderio e ambizione. Subire la pressione ti mette in situazioni scomode che devi sapere affrontare. Sentiamo tanta pressione da molto tempo e oramai la conosciamo molto bene. Dobbiamo essere consapevoli di quello che abbiamo fatto, stare calmi e divertirci. Sono una di quelle persone che pensa che se ti diverti, tutto andrà bene.”

“Tutti diamo il 100% in allenamento, perché è l’unico modo per crescere insieme. Alcune giocatrici sono in dubbio se andranno o meno all’Europeo, ma siamo tutte calme, perché stiamo facendo un grande lavoro. Vilda ha sicuramente un bel ventaglio di possibilità tra cui scegliere, è positivo che abbia difficoltà a prendere la decisione, e guardando al futuro è ancora meglio.”

“La positività al Covid? Il Covid mi ha colpito all’improvviso. Finita la stagione il corpo si rilassa ed è stato in quel momento che l’ho preso. È stato un qualcosa di inaspettato, per non dire altro, ma non ho passato un brutto periodo, ho potuto allenarmi, non è durato a lungo per fortuna.”

“Il tema della salute mentale? Non so se giocare ad alti livelli sia mentalmente salutare o meno, ma credo sia importante avere una persona che ti aiuti a capire e ti dia gli strumenti per aiutarti ad affrontare determinate situazioni. Gli atleti sono super ambiziosi ed esigenti e arriva il momento in cui quella linea viene superata e raggiungi la frustrazione, che non ti aiuta a competere, ti blocca le gambe. Lavorare con uno psicologo è un modo per conoscersi meglio . Il calcio vive di alti e bassi, è molto difficile essere costanti. In una stagione di alti e bassi devi accettare tante cose, lo psicologo ti aiuta ad assimilare certe situazioni.”


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *