News

Sofia Colombo: “Col Napoli esperienza formativa e positiva, ogni anno apprendo qualcosa di nuovo”

16 Agosto 2022 - 15:00


Centrocampista lo scorso anno in forza al Napoli Femminile, Sofia Colombo ha parlato lungamente sulle pagine di L Football analizzando la sua crescita sportiva nelle varie esperienze in Serie A e soffermandosi poi sullo sviluppo del calcio femminile. Queste le sue riflessioni:

“L’esperienza a Napoli? Sicuramente molto formativa e positiva, al di là poi del risultato finale coinciso con la retrocessione. È stata senza dubbio un’esperienza nuova per me, perché andare a Napoli ha voluto dire allontanarmi tanto da casa. Le occasioni per tornare non erano tantissime e la distanza non era facilmente percorribile in poco tempo. Ho avuto la possibilità di conoscere tante nuove persone, vivere situazioni nuove, come per esempio il cambio di staff tecnico nel corso della stagione. Analizzando il tutto posso dire che la stagione scorsa che mi ha fatta crescere tantissimo.”

“Il debutto in A col Mozzanica? Eravamo a Firenze e dovevamo giocare contro la Fiorentina, ci trovavamo negli spogliatoi e il mister stava annunciando la formazione titolare e a un certo punto sento pronunciare il mio cognome. Panico! Non me l’aspettavo minimamente e in quella partita ho giocato tutti e novanta i minuti.”

“Negli ultimi 4 anni il femminile è cambiato tantissimo, anche a livello di gioco. Ora è molto più paragonabile al calcio maschile, con le dovute differenze e distinguo a livello fisico naturalmente. Sono tante persone che lo dicono e che affermano che oggi è un calcio diverso da quello del passato, molto più tecnico rapido e competitivo. È sicuramente più impegnativo e difficile ma allo stesso tempo più bello.”

“Ogni anno sono cresciuta, ho iniziato a giocare a calcio in Serie A che ero piccolina ma oggi sento di essere davvero maturata tanto, grazie proprio alle esperienze che ho fatto e ognuna mi ha dato tanto. Prima forse ero un po’ incosciente e non pensavo che stessi giocando in Serie A, oggi ho una consapevolezza diversa e vedo le cose in modo diverso, contestualizzando le situazioni e razionalizzandole anche. Ogni anno c’è qualcosa che apprendo, ma l’importante è non ripetere gli stessi errori.”


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *