Serie B, doppio Magri e il Brescia passa a Perugia


Missione compiuta per il Brescia Calcio femminile nel recupero della 15a giornata del campionato di Serie B: sul campo del Perugia le Leonesse vincono 2-0, conquistano tre punti fondamentali per la corsa alla salvezza e anche la quarta vittoria fuori dalle mura amiche. Decisiva per la squadra di Treccani, l’unica squadra del campionato cadetto imbattuta in trasferta, la doppietta di Serena Magri, che si dimostra ancora un volta in un grande periodo di forma. Questa la cronaca del match condivisa dai canali ufficiali del club bianconblù:

“Mister Fabio Treccani, oltre alle assenze di Meleddu, Brevi, Massussi, Pedemonti e Farina, deve operare un cambio dell’ultima ora: Luana Merli dà forfait durante il riscaldamento per un problema al collo, al suo posto Barcella che va a comporre la mediana con Ghisi, Previtali e Magri e alle spalle di Cristina Merli e Ronca. In difesa Viscardi, Locatelli e Galbiati davanti a Gilardi estremo difensore. Arbitra il signor Cevenini di Siena. L’avvio di gara vede un Perugia che cerca di portare alto il pressing per evitare il fraseggio del Brescia, che però alla prima occasione utile passa in vantaggio: al 5’ Magri svetta di testa a centro area sull’angolo battuto da Cristina Merli e insacca alle spalle di Urso. Il gol sblocca le Leonesse che progressivamente prendono campo: all’8’ occasione Brescia con Cristina Merli che cerca di superare Urso in uscita, sul pallone vagante arriva Previtali che cerca la conclusione ma esce sul fondo. Al 10’ ancora Cristina Merli pericolosa col suo cross basso dal lato destro dell’area ma senza trovare compagne pronte a centro area a ribadire in gol. Un minuto dopo è Assoni a presentarsi davanti a Urso, ma manca il controllo decisivo e perde l’attimo per il tiro. Al 36’ ancora Assoni protagonista: l’esterno si invola sulla sinistra e cerca la botta col mancino, ma la palla è a lato. Al 39’ terza occasione da gol sui piedi di Assoni: tiro dal cuore dell’area di rigore ma la palla si perde alta sulla traversa. Al 44’ la prima conclusione nello specchio del Perugia: ci prova Timo dal limite, facile parata a terra di Gilardi. Al 47’ ultimo squillo del Brescia con la punizione dal limite di Ronca che trova la deviazione di Urso con l’aiuto della traversa: il portiere del Perugia e la sua difesa poi riescono a sventare la minaccia. In avvio di ripresa il primo intervento dalla panchina di Treccani: esce Assoni, al suo posto Brayda. Al 14’ il raddoppio delle Leonesse: Galbiati crossa in area, Magri salta col controllo De Monaco e col destro non lascia scampo a Urso. Il gol spegne definitivamente le velleità del Perugia, e il Brescia manovra il pallone con relativa agilità: nel prosieguo della partita Treccani darà spazio anche a Martino e Pasquali per Cristina Merli e Ronca e nel finale Parsani e Verzeletti sostituiscono Viscardi e Ghisi. L’ultima azione degna di nota è al 34’ occasione Brescia con Brayda servita da Pasquali, ma la sua conclusione è alta. Finisce così, con il Brescia che festeggia il terzo risultato utile consecutivo con due vittorie e un pari: consolida la sua posizione nelle zone tranquille della classifica con il quart’ultimo posto che dista otto lunghezze. Prossima settimana al Comunale di Ospitaletto sfida di livello contro il Ravenna”.