Serie A, le migliori difese del 2019


Dopo l’analisi delle marcatrici e dei migliori attacchi dell’anno che sta per concludersi, è tempo di bilanci anche per quanto riguarda i reparti arretrati. I profili social della federazione infatti propongono il podio delle tre difese meno battute di tutto il 2019.

Domina questa speciale graduatoria la Juventus, che in tutta l’intera annata è stata capace di subire solamente 9 reti. Un solidità difensiva straordinaria quella delle bianconere, che hanno aggiunto in questo campionato anche l’esperienza della svedese Sembrant alla già forte e collaudata coppia difensiva Gama-Salvai davanti a Giuliani. Senza considerare l’apporto in fase di copertura dei terzini, dove si sono alternate con ottimi risultati le varie Hyyrynen, Sikora, Boattin e Panzeri. Per la Juve 6 gol subiti in questa prima parte di campionato mentre appena 3 sono le reti subite da gennaio a maggio nella passata stagione. 

Al secondo posto nel podio troviamo la Fiorentina, che in tutto il 2019 è stata trafitta 15 volte. Per le Viola 5 gol subiti da gennaio a maggio nella stagione scorsa mentre 10 sono i gol subiti in questa prima parte di Serie A 19/20. A proteggere Ohrstrom e Durante in questo inizio si sono alternate Agard, Tortelli, Arnth e Ripamonti, lasciando prevalentemente liberta di spinta offensiva a capitan Guagni e al duo Cordia-Philitjens.

Sul gradino più basso del podio invece c’è il Milan, con 19 gol subiti nell’intero anno 2019. In questo caso tra le due mezze stagioni c’è un netto cambiamento. Le rossonere infatti nel periodo che va da gennaio a maggio hanno preso 12 reti, mentre in questa prima parte di stagione risultano la seconda miglior difesa con appena 7 gol subiti. Segno di un netto passo avanti dal punto di vista della solidità difensiva, nonostante il tecnico Ganz nelle ultime uscite abbia proposto contemporaneamente due terzini di spinta come Tucceri e Bergamaschi. Le due esterne hanno si fatto valere le loro caratteristiche in attacco ma hanno anche contribuito dietro, proponendo copertura alla coppia Hovland-Fusetti e all’abile portiere Korenciova. Importante anche l’apporto di Vitale, protagonista oltre che in difesa anche dell’importante rete del pari nel big match con la Juventus.