News

Sassuolo, Dg Terzi: “Il nostro obiettivo è crescere sempre più, per quest’anno c’è qualche rammarico”

27 Maggio 2022 - 14:20


Alessandro Terzi, Direttore Generale del Sassuolo Femminile, ha parlato ai microfoni del club in occasione della rubrica “Nero&Verde” analizzando la stagione della formazione emiliana e facendo un punto sul professionismo e sul nuovo format del campionato. Queste le sue parole:

“Il professionismo è stato un passaggio epocale per il calcio italiano e lo sport italiano. Per le calciatrici del Sassuolo cambierà poco perché di fatto erano già equiparate ai colleghi maschi della Prima Squadra a livello di trattamento, cambierà tanto dall’inquadramento contrattuale, non sono più sportive dilettanti, ma professioniste e dunque a tutti gli effetti delle lavoratrici.”

“Questa è una conquista sacrosanta per le ragazze e anche per i club, perché nel 2022 non era più pensabile che ci fosse questo mischione generale, è giusto andare in quella direzione lì. Il passaggio non sarà semplicissimo per le atlete e i club perché si troveranno a dover affrontare dei costi superiori a quelli attuali. La Serie A è però pronta, perché si parla di questo già da 2 anni, chi lavora e programma a lungo termine si farà trovare pronto.”

“I nostri obiettivi? La crescita è un obiettivo, perché abbiamo avuto ottimi risultati nelle ultime due stagioni, ogni anno si è sempre fatto meglio rispetto all’anno precedente e ci siamo consolidati al vertice del campionato italiano. Magari per i prossimi anni si può puntare a fare un passettino in avanti e cercare di toglierci qualche soddisfazione. Per quest’anno c’è qualche rimpianto, perché siamo stati davanti per larga parte della stagione, alla fine qualche infortunio di troppo ci ha comportato perdere qualche posizione in classifica”.

“Il prossimo anno la Serie A passerà da 12 a 10 squadre. Ci sarà una prima parte della stagione andata e ritorno, stilata la classifica ci sarà una post season con le prime 5 squadre, quelle di sinistra, si contenderanno lo Scudetto, le altre 5, quella destra, la salvezza. L’obiettivo è stare sempre a sinistra.”


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *