Roma, vittoria nel segno della maturità


Poteva essere una partita trappola. La Pink Bari era riuscita a portare la squadra di Betty Bavagnoli fino ai supplementari nella recente sfida di Coppa Italia. Invece la Roma travolge la formazione pugliese conquistando il quinto successo consecutivo (tra campionato e Coppa) e dimostrando una grande maturità.

Le giallorosse hanno tutte le carte in regola per lottare fino all’ultimo per un posto in Champions. Finisce 3 a 0 e il risultato ci sta tutto.

La Roma ha chiuso la gara nei primi dieci minuti poi l’ha controllata senza particolari affanni in virtù di una superiorità tecnica e fisica.

Betty Bavagnoli si gode il rientro in cabina di regia della Giugliano, autrice di uno splendido gol dalla distanza e si è potuta permettere di non rischiare l’ultima arrivata Ekroth. Contro la Pink ha funzionato molto bene la coppia centrale SwabyPettenuzzo. Ma la Ekroth sarà preziosa nel girone di ritorno.

Come dicevamo la Roma ha messo al sicuro al risultato nei primi minuti.

A segno al 5’, in pratica al primo affondo, con la Bonfantini, complice una grave incertezza del portiere della Pink e al 10’ con una conclusione da fuori area della Giugliano. Tiro non potente ma preciso. Un uno- due che ha gelato le ragazze pugliesi.

La Pink non è mai stata pericolosa nel primo tempo mentre la Roma ha avuto più di un’occasione per arrotondare subito il risultato ma prima la Serturini,poi la Thomas, hanno bruciato comode occasioni da gol.

Stesso tema conduttore nella ripresa.

Troppo netta la differenza di valori in campo. Il 3 a 0 è arrivato, al 72’, al termine di uno splendido contropiede aperto dall’Andressa, sviluppato dalla nuova entrata Thestrup e chiuso con un tocco da bomber della Thomas. Tutto molto bello.

A quel punto la squadra di Betty Bavagnoli ha alzato il piede dall’acceleratore permettendo alla Pink Bari di chiudere la partita all’attacco alla ricerca del gol della bandiera. Gol che non è arrivato.

La squadra di Caricola ancora una volta non riesce a vincere sul terreno amico. Ma non era certo la sfida contro la Roma l’occasione giusta per cancellare questo “zero” dalle statistiche e per conquistare preziosi punti salvezza.

La Roma, invece, inizia il 2020 nel migliore dei modi. La formazione giallorossa sta prendendo coscienza del proprio valore.

Andressa e compagne sono pronte alla lunga volata Champions.

Le altre grandi del campionato sono avvertite.

TCF