News

Roma, Giugliano: “Sognavamo da tempo di arrivare ai gironi, ora non ci poniamo limiti”

30 Settembre 2022 - 14:40


Storica qualificazione per la Roma Femminile, che grazie alla vittoria per 4-1 maturata contro lo Sparta Praga, ha raggiunto i gironi della Champions League. Manuela Giugliano, centrocampista giallorossa, ha così analizzato il match e le prospettive della squadra nel post partita:

“Impariamo giorno dopo giorno, da come prepariamo le partite, da come affrontiamo gli allenamenti che sono importanti, perché poi li riportiamo in campo. Sicuramente affrontare queste partite ad alta intensità ci porta ad aumentare la nostra consapevolezza e il nostro gioco, che fa divertire le persone in questo momento. Speriamo di continuare con questo passo e questa mentalità.”

“Ora come ora non abbiamo pensato a nessuna avversaria nel girone. Ci godiamo questa qualificazione e quello che verrà, verrà, partita dopo partita. Per noi l’obiettivo era arrivare ai gironi. Contava vincere, passare e andare a gironi. È una cosa che sognavamo da tempo. Ci siamo preparate bene tutta la settimana, anche se non è facile tra campionato e tante partite ravvicinate. Abbiamo dimostrato di essere una squadra vera.”

“Nella nostra testa questo cammino è partito da quando ci siamo qualificate la scorsa stagione. Giocarla per noi è un’opportunità, un’emozione. Giocarla con questa maglia è sempre importante. Adesso ce la vediamo. Siamo la Roma, non ci poniamo limiti e dove arriveremo, arriveremo.”

“Conoscendo la mia squadra mi aspettavo una Roma così forte. Lo Sparta era una squadra molto fisica, ma col nostro gioco la fisicità poco importa. Se facciamo girare bene la palla e se facciamo il nostro gioco, possiamo vincere contro tutti.”

Questo tifo è tanto importante, per noi e per Roma. Quando indossi questa maglia è un’emozione indescrivibile. Dal primo giorno che l’ho indossata, e giorno dopo giorno quando la indosso davanti a tutta questa gente è fondamentale in ogni partita.”

“La forza della Roma sta nelle rimonte? Assolutamente sì, la dimostrazione sono state queste tre partite. Qui c’è la forza del gruppo, perché non molliamo mai. L’importante è giocare bene e portare a casa la partita.”


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *