News

Res, Coloccini: “Un vero peccato questa sconfitta, dimostrato che possiamo mettere chiunque in difficoltà”

23 Maggio 2022 - 11:00


Sconfitta di misura per la Linkem Res Roma VIII. La formazione giallorossa cade in casa contro la capolista Apulia Trani col risultato di 2-1, non riuscendo a difendere il vantaggio del primo tempo siglato dalla capitana e bomber Nagni. La squadra di Mister Galletti resta dunque al terzo posto nel Girone C della Serie C aspettando i recuperi delle altre squadre. Questa la cronaca condivisa dai canali ufficiali del club e le parole della centrocampista romana Manuela Coluccini:

“Sconfitta beffa per la Linkem Res Roma che perde 2 a 1 il match contro la capolista Trani dopo aver condotto il match per oltre un’ora di gara e solo dopo esser rimasto in inferiorità numerica per le espulsioni di Nagni e Maurilli. Mister Galletti deve fare i conti come al solito con le tante assenze e schiera una difesa inedita con la centrocampista Simeone schierata come terzino: il tecnico romano manda in campo dal primo minuto Maurilli tra i pali, Pastifieri, Lommi, Liberati e Simeone in difesa, Coluccini, Fracassi e Reiber a centrocampo, con Manca, Palombi e capitan Nagni in attacco. L’inizio gara è equilibrato con le due squadre che si fronteggiano a centrocampo senza riuscire a creare vere azioni da gol: al quarto d’ora il Trani ci prova dalla distanza senza centrare la porta, mentre un minuto dopo Palombi viene fermata dal portiere ospite in uscita. Al ventesimo un brutto fallo su Nagni al limite dell’area non viene sanzionato dal direttore di gara con il cartellino rosso e sulla conseguente punizione Coluccini sfiora di un soffio il pari. Alla mezz’ora il gol che sblocca il match: Manca serve Nagni che rientra sul sinistro e con un pallonetto dal limite sigla il gol dell’uno a zero per la Res. Al quarantesimo Rus, direttamente da calcio piazzato, costringe Maurilli ad una bella e difficile parata. Nella ripresa la musica inizialmente non cambia: La prima occasione del secondo tempo capita sui piedi di Palombi che però manda di poco a lato; al ventesimo altra palla gol per Palombi che stavolta manca di poco l’impatto con la palla su suggerimento di Lommi. La gara cambia al venticinquesimo quando il direttore di gara prima espelle capitan Nagni e poi, un minuto dopo, non fischia un chiaro fallo su Maurilli dal quale nasce il pareggio del Trani griffato Maknoun. L’arbitro torna protagonista dieci minuti dopo: Maknoun sigla il raddoppio delle ospiti, Maurilli protesta per un probabile fuorigioco dell’attaccante tranese e viene espulsa, lasciando la Res in nove”.

Ecco dunque le parole post match della centrocampista Manuela Coluccini: “È un vero peccato che sia finita così. Abbiamo comunque dimostrato che non molliamo mai e che possiamo mettere chiunque in difficoltà”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *