News

PSG, Bouhaddi: “Ecco perché dopo 11 anni ho lasciato il Lione per andare a Parigi”

6 Dicembre 2022 - 10:10


Undici anni con la maglia dell’Olympique Lione, una parentesi in America e poi il ritorno alle campionesse d’Europa, prima del passaggio alle rivali del PSG in estate. La numero uno parigina Sarah Bouhaddi spiega i motivi delle sue scelte a ‘RMC Sport’, svelando alcuni retroscena: “Anzitutto, il mio ritorno a Lione non è andato come avrei potuto immaginare. Ho giocato poco, le poche volte in cui sono l’ho fatto è stato a causa di infortuni. Ho aspettato che la stagione finisse per vedere cosa avrei fatto l’anno successivo, ma mi ha chiamato il coach per dirmi che la situazione sarebbe rimasta la stessa, non avrei giocato da titolare. Ero insoddisfatta e non potevo andare avanti”.

“Mi chiedevo se fosse meglio accettare un ruolo da riserva o trovare una nuova sfida. C’era una cosa molto importante nei miei pensieri: dovevo restare in Francia per motivi familiari. Poi è arrivato il PSG, un club di altissimo livello, sia in campionato che in Champions League, e così ho accettato questa nuova avventura. Ha inciso anche la presenza di Gérard Prêcheur, che è stato il mio allenatore quando avevo soltanto 14 anni. Avere un allenatore che mi conosceva e che è in grado di guidarmi è stato un criterio importante”.

“Mi è dispiaciuto tanto come sono andata, ho lasciato Lione di notte, come una ladra. Non ho salutato le mie compagne, i tifosi e nemmeno il Presidente. È stata sicuramente la cosa più difficile, soprattutto dopo aver giocato per più di dieci anni con la stessa maglia”.

TCF


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *