News

Pomigliano, Caiazzo: “Qui mi aspetto di trovare il giusto spazio, con la Juve dovremo essere compatte e fare una partita intelligente”

Sara Caiazzo

22 Gennaio 2023 - 11:20

Dopo i primi mesi di questa stagione al Parma, Sara Caiazzo è diventata alcuni giorni fa un nuovo difensore del Pomigliano Femminile. Intervistata ai microfoni de ilnapolionline.com, il giovane difensore scuola Juventus ha condiviso le motivazioni che l’hanno spinta a salutare il progetto delle crociate per sposare quello delle Pantere, lanciandosi inoltre su una disamina della prossima sfida di campionato proprio contro le bianconere. Queste le sue riflessioni: “Il Parma a livello organizzativo e societario ha fatto investimenti importanti per avere una squadra competitiva. Quando in estate avevo accettato la compagine ducale pensavo di ritagliarmi il giusto spazio, ma le cose non sono andate come avrei voluto. C’è da dire che per me è stata un’esperienza a Parma di consapevolezza, di conoscenza, soprattutto dopo l’anno di stop a causa del mio grave infortunio. Da un lato non è stata semplice gestire questi mesi in terra emiliana, però dall’altro sono sicura che nonostante momenti bui, il tutto mi ha fortificato. Prenderò certamente tutti gli aspetti positivi di quello che ho vissuto con la mia ex squadra, sicuramente non me ne pento e mi servirà per il resto della carriera.”

“Parlando del Pomigliano, ora mi aspetto di trovare il giusto spazio. Di carattere sono molto oggettiva e realista con me stessa. Io so quando sto bene, posso dare il mio contributo alle mie compagne di squadra. Sono arrivata ed ho trovato il clima ideale per ripartire e rimettermi in gioco. Voglio migliorarmi e con lo staff tecnico cercherò di mettermi a disposizione per crescere sul piano fisico e non solo.”

“A Como devo dire che è stata una gara particolare, perché personalmente avrei voluto giocare la partita. Da un certo punto di vista so adattarmi ai momenti della stagione, so che ci sono degli equilibri o gerarchie e quindi rispetto le scelte del mister. Sono a Pomigliano per dare il mio contributo e dare il 100% per la squadra. In terra lombarda ho fatto il mio esordio e anche se sono stati 5/10 minuti, so che ho dato tutta me stessa per poter portare casa il massimo risultato che erano i tre punti. Sono contenta perché mi sento parte integrante della maglia che indosso. Il Pomigliano è una squadra del Sud, c’è all’interno tanta passione e voglio ripagare la fiducia che il club ha posto nei primi confronti.”

“A Como è stata la dimostrazione che la squadra era molto compatta. Nel primo tempo abbiamo avuto delle palle gol e la potevamo chiudere prima. Io ho visto un’identità e una coesione, oltre alla qualità, dove ognuna si completa con l’altra. Se ci sono delle difficoltà, la compagna dà un valido supporto. Siamo ovviamente felici di aver vinto la partita e che sia il preludio per il resto della stagione”.

“Io ho giocato per tre anni con la Juventus, di cui due in Prima Squadra. Sicuramente conosco il gruppo bianconero, so ovviamente quanto sono forti e sono delle campionesse dentro e fuori dal campo. Se guardiamo ai loro ultimi risultati sono un po’ in difficoltà e noi dovremo cercare di essere unite e compatte, facendo una partita molto intelligente. Dovremo naturalmente rispettare la forza della Juventus, ma il Pomigliano dovrà sfruttare tutte le sue qualità e farlo in tutte le sfide. Questo non solo contro le bianconere, ma anche contro Parma, Como Women e le altre compagini della Serie A. Il campo sarà il giudice supremo e deciderà sulle sorti del match, ma conterà certamente l’atteggiamento e se sarà quello giusto potremo metterle in difficoltà. Sono certa che giocheremo una gara da squadra”.

TCF