News

Meran Women, Campolattano: “Ci aspetta la Serie C più difficile di sempre, la salvezza è l’obiettivo ma io di natura sono un sognatore..”

15 Agosto 2022 - 15:20


Tecnico e Direttore Sportivo dell’ambizioso Meran WomenAndrea Campolattano si è raccontato sulle pagine di Tuttocampo analizzando la splendida stagione passata, che ha portato la vittoria del campionato di Eccellenza e della Coppa Italia nazionale. Il dirigente ha parlato inoltre della programmazione, sportiva e di mercato, per la prossima annata. Queste le sue dichiarazioni:

“La vittoria della Coppa Italia è stata un’emozione incredibile, soprattutto nelle condizioni in cui abbiamo affrontato semifinale e finale, avevamo appena 12 ragazze, eravamo senza portiere con una giocatrice di movimento in porta e siamo riusciti nonostante tutto ad imporci alla grande. Abbiamo svolto una stagione da incorniciare mettendo in bacheca campionato, coppa regione e coppa Italia Nazionale vincendo 30 partite su 30. Adesso però dobbiamo resettare tutto e ripartire con molta più attenzione perché ci aspetta un campionato totalmente diverso dall’Eccellenza.”

“Ci aspetta un campionato difficilissimo di Serie C, secondo me il più difficile di sempre dopo la riduzione delle squadre in A e l’avvento finalmente del professionismo. Dovremo essere bravi ad adattarci il prima possibile ai ritmi più alti della categoria, ad inserire le nuove arrivate al meglio ed entrare nell’ordine delle idee che la passata stagione giocavamo per vincere in un campionato dove eravamo nettamente superiori, adesso dobbiamo tirare fuori qualcosa in più per mantenere la categoria.”

“In sede di mercato abbiamo raggiunto tutti gli obiettivi che ci eravamo prefissati, sicuramente con la Nischler abbiamo fatto il colpo più pesante, portandoci a casa una delle giocatrici più forti della categoria e con la Reiner ci siamo assicurati una prima punta di assoluto valore. Abbiamo fatto un grande lavoro anche in porta, che era il nostro punto debole, prendendo Soraja Caser dal Neugries ed Angela Valenti dall’Isera. La linea difensiva l’abbiamo rinforzata con Lea Casal dal Brixen. Poi ci siamo dedicati molto sulla linea verde prendendo dall’Isera le due nazionali under 20 Pisoni e Sartori, la prima classe 2006 e la seconda 2004 a queste abbiamo aggiunto la ventenne Busetti dal Neugries , la 2004 Pircher dal Meltina e la 2007 Rabanser dal Brixen. Se ci sarà la possibilità chiuderemo il mercato ancora con un ultimo acquisto di spessore per la categoria.”

“Obiettivi? Non dobbiamo dimenticarci che siamo una neopromossa e non dobbiamo fare voli pindarici. Il nostro obiettivo è quello di salvarci, farlo il prima possibile senza passare dall’inferno del playout. Io di natura sono un sognatore ed ambizioso e conoscendo le mie ragazze anche loro lo sono, quindi di sicuro andremo in campo con lo spirito di vincerle tutte senza aver paura delle corazzate che ci attenderanno in campionato.”


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *