News

Lione, Bompastor: “Con la Juve ci è mancata efficacia sotto porta, abbiamo assenze pesanti di lunga durata”

28 Ottobre 2022 - 09:10


Pareggio per il Lione nella seconda giornata della Fase a Gironi della Champions. La formazione francese, dopo l’amaro esordio con l’Arsenal, non riesce ad andare oltre l’1-1 contro la Juventus. Coach Sonia Bompastor ha così parlato dell’incontro nella conferenza post partita:

“Ci è mancata efficacia sotto porta. Quando crei così tante occasioni, devi finalizzare meglio. Il primo tempo è stato buono, poi abbiamo faticato. Dovevamo cercare i tre punti ed essere più efficaci. È mancato ancora quello. La Juventus è un top team, lo sta diventando sempre di più. L’anno scorso ci hanno battuto nell’andata dei quarti. Sapevamo che non era una gara da prendere sotto gamba. Purtroppo abbiamo delle assenze pesanti di lunga durata. Dobbiamo continuare a lavorare, abbiamo ancora 4 gare. Dobbiamo provarci in ogni modo.”

“Con la Juve abbiamo giocato meglio rispetto che con l’Arsenal. Con l’Arsenal abbiamo fatto diversi errori e loro ci hanno sempre punti. La qualificazione è possibile, sapevamo che il girone sarebbe stato duro. Il calcio si sta evolvendo, dobbiamo trovare nuove risorse per le prossime gare.”

“L’infortunio di Egurrola? Potrebbe essere una lussazione della rotula, ma dovremo aspettare gli esami medici una volta rientrati a Lione. L’infortunio ha avuto un impatto, fortunatamente era la fine del primo tempo e ci siamo riprese. Abbiamo diverse infortunate.”

“Nel secondo tempo abbiamo faticato molto, avevamo delle ragazze che non erano al meglio come Cascarino. Abbiamo una formazione e una rosa giovane. Era una gara importante, per me è importante mantenere il gruppo compatto. Possiamo ancora qualificarci. Malgrado il risultato, non è stato tutto negativo. Abbiamo messo in difficoltà la Juve, siamo state compatte e aggressive. Siamo state poco pazienti, ma abbiamo mosso bene il pallone sulle fasce, poi siamo mancate nei cross. Abbiamo dominato nel primo tempo.”

“Sicuramente con lo Zurigo sarebbe un bene recuperare molte infortunate. Le gare si susseguono e abbiamo il bisogno di recuperare la qualità della nostra rosa. Sarebbe una bella iniezione di fiducia. L’ultima gara è il 21 di dicembre e dobbiamo ancora affrontare molte sfide.”


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *