“Le mie bambine le alleno cosi…”


Sulla Gazzetta dello Sport nella rubrica Portofranco si parla di coronavirus, della necessità di restare a casa e di come allenare delle bambine che sono innamorate del calcio. Questa la lettera scritta al giornale da Matilde Monnet:

“Sono l’allenatrice di una squadra di calcio di Piacenza, di bambine tra i 10 e i 12 anni. Per colpa del coronavirus non possiamo più vederci e allenarci così ci è venuta l’idea di fare un video allenamento tramite un’app di video chiamate. Ci siamo date appuntamento alla stessa ora con un pallone e cinque bottigliette da usare al posto dei cinesini e siamo riuscite a passare un’ora insieme anche se lontane facendo quello che amiamo, ricercando un po’ di normalità in questo strano periodo in cui siamo tutte un po’ più sole”.

Brava signora Monnet. E se altre allenatrici hanno storie da raccontare Tutto Calcio Femminile era e resta una app aperta a tutti.