Laura Capucci: “Il nostro obiettivo adesso è vincerle tutte, sogno di vincere la Serie B e arrivare in Nazionale”

Hellas

Prosegue l’intervista rilasciata da Laura Capucci ai microfoni dell’Hellas Verona. L’ex Inter e Ravenna ha parlato dei suoi obiettivi e i suoi sogni sul campo ma anche di suoi progetti post calcio. Queste le sue riflessioni: “Col gruppo mi son trovata benissimo fin da subito. E’ un gruppo molto affettuoso, molto unito, abbiamo fatto squadra sin da subito. Mi ricordo che prima ancora che iniziasse la preparazione, andavamo in giro e ci siamo legati pre-ritiro”.

“La partita più bella di squadra è stata contro la Lazio, è stata un’emozione incredibile, vincere quella partita anche a livello personale, dove ho salvato una palla sulla linea alla fine, sia a livello di squadra, dove mi ero abbraccia con Sardu perché era stata espulsa, è stato molto emozionate. Ci siamo abbracciate tutte. Ora abbiamo un gioco che è cambiato molto. Mi ricordo la partita contro il Brescia dove proprio dissi che giocavamo un calcio champagne. Giocavamo di prima, a memoria, ci trovavamo, son contenta. L’obiettivo è sempre vincere, ma quando fai belle prestazioni sei ancor più soddisfatto”.

“Il nostro obiettivo ora è vincerle tutte, ancora 21 punti. L’obiettivo è fare buone prestazioni e cercare di vincerle tutte. Ad oggi il mio sogno è arrivare alla massima serie, mi piacerebbe tanto arrivare in Serie A vincendo la Serie B. A lungo termine vorrei anche far parte della Nazionale Italiana, che sarebbe il culmine del mio sogno”.

“Futuro post calcio? Io sto studiando scienze dell’organizzazione, in ambito economico. Mi piacerebbe lavorare in un’organizzazione calcistica, ma in un ambito amministrativo, a livello un po’ più burocratico. Fuori dal campo, ma mi piacerebbe rimanere nel settore calcistico o sportivo. La mia tesi di laurea era sulle donne e le loro carriera nelle organizzazioni calcistiche, è un settore dominato da figure maschili, ma le donne stanno pian piano entrando sempre di più in questo mondo, sia sul campo che a livello gerarchico delle varie organizzazioni. Ho cercato di studiare come mai ci siano meno donne a livello gerarchico, ma è un fenomeno che sta migliorando”.

“La prossima col Napoli? Sono proprio contenta di andare a Napoli, perché sarà una partita bella e quindi invito tutti i tifosi a guardarci e ai tifosi di Napoli anche a venire, perché sarà una partita da non perdere”.

TCF (2 – fine)