L’analisi di TCF – Tavagnacco-Juve nel segno di Valentina Puglisi


Torna il campionato di Serie A femminile e a Nereo Rocco di Trieste si il Tavagnacco ospiterà la capolista Juventus Women. Tra le fila delle friulane ci sarà anche Valentina Puglisi, giovane talentuosa centrocampista classe 2000 che è stata il primo capitano della Juventus Women Primavera, con cui ha alzato il primo storico trofeo di Viareggio al femminile dopo aver sfiorato lo Scudetto di categoria al primo anno.

Due destini, quello della squadra bianconera e quello di Valentina, che parafrasando i Tiromancino, sembravano potersi unire a stretto giro di posta anche in prima squadra (alla quale è stata già più volte aggregata). Ma così non è stato, tra lei e la Juve ci si è messa di mezzo una borsa di studio negli USA che dovrebbe “riscattare” a breve.

Prima però la parentesi in prestito Tavagnacco che dopo 7 presenze la metterà di fronte proprio alla Juventus di Rita Guarino in una partita inevitabilmente ad alto tasso di emozioni. E poi chissà, il calcio con le sue infinite revolving doors ci ha insegnato che certi amori non finiscono fanno giri immensi e poi magari ritornano e Valentina Puglisi ha tutte le carte in regola calcisticamente e umanamente parlando (così come vuole il dinamico duo Braghin-Guarino) per poter tornare, prima o poi, alla Juventus. 

Giannantonio Romaniello