News

Juventus, Salvai: “La squadra aveva bisogno ed è stato un bel rientro, ora abbiamo voglia di riprenderci i gironi di Champions”

17 Settembre 2022 - 11:40


Un grande ritorno in campo per Cecilia Salvai, che dopo l’infortunio al ginocchio e la lunga riabilitazione è tornata titolare in occasione della sfida vinta dalla Juventus contro la Roma. Una splendida soddisfazione per il difensore bianconero che ha parlato cosi ai canali ufficiali del club:

“È stato un bel rientro, difficile, perché sono stata subito messa alla prova. Però da un lato credo sia stato meglio così: la squadra aveva bisogno, non avevamo più centrali disponibili, quindi l’ho fatto per la squadra. La voglia era tanta: ho fatto tanti allenamenti con la squadra, ovviamente il ritmo partita in allenamento non ce l’hai quindi non è ancora al 100% ma avrò bisogno ancora di pazienza e di minuti per tornare quella di sempre. È stata una bellissima partita, facciamo i complimenti alla Roma perché il primo tempo ci ha tenuto lì. Hanno mancato qualche occasione, nel primo tempo potevano benissimo farci gol però da parte mia sono felicissima e consapevole che posso fare ancora meglio. Ora però non posso chiedere il 100% perché quello arriverà. Abbiamo fatto un primo tempo sotto tono, al di sotto delle nostre qualità, poi siamo venute fuori nel secondo tempo”.

“In queste due partite si è visto che il livello si è alzato e finalmente si vedono partite emozionanti, spettacolari. Come con l’Inter, anche stavolta. Era importante fare punti. Nel primo tempo siamo andate in difficoltà, poi siamo state brave ad assestarci. La Champions? Dobbiamo metterci noi del nostro, tanta maturità perché tra 4 giorni c’è una partita. Sia in questa che domenica scorsa il caldo non ha aiutato, abbiamo speso tante energie. Chi ha giocato tanto deve riposare, con tanta consapevolezza perchè ogni minima cosa della giornata è importante. Abbiamo voglia di riprenderci i gironi, l’attenzione per martedì sarà altissima”.

“Una dedica? Ci sarebbero un po’ di persone. Penso a mio marito, che mi è sempre stato vicino, poi i fisioterapisti che mi hanno davvero rimesso in piedi anche quando sembrava difficile. E poi alle mie compagne”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *