News

Italia, il 2022 si chiude con un Ko: Azzurre sconfitte a Belfast

16 Novembre 2022 - 07:45


Il 2022 della Nazionale Femminile si chiude con la sconfitta contro l’Irlanda del Nord, il terzo 1-0 consecutivo dopo i ko nelle amichevoli disputate con Brasile e Austria. Al Seaview di Belfast l’undici di Milena Bertolini non riesce a ritrovare lo spirito e le geometrie che hanno permesso alle Azzurre di conquistare la qualificazione al Mondiale. Un finale amaro, con la rete al 62’ di McFadden che fa emergere le attuali difficoltà della squadra, apparsa troppo imprecisa nei momenti chiave del match.

L’Italia esce dal campo a testa bassa, consapevole di dover e poter fare molto di più, soprattutto in fase offensiva. Ci proverà a febbraio in Inghilterra in occasione della Arnold Clark Cup, il torneo dal quale ripartirà il percorso verso il torneo iridato, che si giocherà dal 20 luglio al 20 agosto in Australia e Nuova Zelanda.

La partita – La Ct conferma 3-5-2 utilizzato nelle amichevoli con Brasile e Austria ma sono ben sette le novità rispetto alla formazione scesa in campo venerdì a Lignano: tra i pali torna Giuliani, sulle fasce agiscono Cafferata – al suo esordio dal primo minuto – e Glionna, a centrocampo spazio all’inedito trio formato da Simonetti, Giugliano e Cernoia, in attacco insieme a Bonansea c’è capitan Girelli, autrice di una doppietta nell’ultima sfida con le nordirlandesi disputata sei anni fa.

L’Italia parte forte affidandosi alla qualità della sua linea mediana. Giugliano, la più arretrata delle tre, ha il compito di far partire l’azione con velocità, Simonetti e Cernoia quello di verticalizzare il gioco per imbeccare le punte, controllate bene in avvio di gara dalla rocciosa difesa di casa. Bonansea appare molto ispirata e dai suoi piedi nascono le azioni più pericolose della prima frazione di gioco: l’attaccante della Juve libera al tiro prima Cernoia e poi Giugliano, ma le conclusioni delle due leader tecniche della squadra non inquadrano lo specchio della porta difesa da Burns. Nonostante l’impegno e il netto predominio territoriale, le Azzurre faticano a tenere alto il ritmo, alternando ottimi spunti a errori che vanificano le potenziali occasioni da rete.

La ripresa si apre con Merlo e Cantore che prendono il posto di Bartoli e Bonansea, reduci dalle fatiche della Supercoppa e dai 90 minuti di quattro giorni fa contro l’Austria. Cambiano le interpreti ma non il modulo e ancor meno il film della partita, che continua a regalare pochissime emozioni. Al 60’ arriva il primo tentativo degno di nota delle biancoverdi, che prendono coraggio trovando due minuti dopo, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, il gol del vantaggio con il comodo tap in di McFadden, che sfrutta la dormita della retroguardia, troppo passiva nella circostanza. Lo svantaggio convince la Ct Bertolini a gettare nella mischia Linari, Giacinti e Caruso, ed è proprio la centrocampista bianconera a sfiorare il pareggio con un colpo di testa potente ma troppo centrale. Nei minuti finali le nordirlandesi sfiorano con un nuovo corner il 2-0, ma il risultato rimane invariato fino al triplice fischio di De Cremer, che dà il via ai festeggiamenti dei circa 2500 tifosi che hanno riempito il Seaview Stadium.

IRLANDA DEL NORD-ITALIA 1-0 (0-0 pt)

RETE: 62’ McFadden

IRLANDA DEL NORD (4-4-2): Burns; Burrows, McKenna, McFadden, Vance; Hamilton (dal 75’ McDaniel), Callaghan, Cadwell (dal 46’ Andrews), McCarron; Wilson, Wade (dal 75’ McGuinness). A disp: Turner, Magee, Nelson, Finnegan, Turner, Holloway, Maxwell, Beattie, Morgan. Ct: Shiels

ITALIA (3-5-2): Giuliani; Bartoli (dal 46’ Merlo), Filangeri, Boattin (dal 70’ Linari); Cafferata, Simonetti (dal 70’ Caruso), Giugliano, Cernoia, Glionna (dal 70’ Giacinti); Bonansea (dal 46’ Cantore), Girelli. A disp.: Aprile, Durante, Soffia, Galli, Rosucci, Giacinti, Polli. Ct: Bertolini

ARBITRO: De Cremer (BEL). Assistenti: De Vries (BEL) e O’Neill (IRL). IV Ufficiale: Thompson (NIR)  

TCF

(Fonte Figc)


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *