News

Italia, Ct Bertolini: “Servono entusiasmo e motivazione, il Mondiale sarà una grande occasione per tutto il movimento”

7 Novembre 2022 - 19:30


Un nuovo raduno e due sfide internazionali per proseguire nella preparazione del Mondiale: a poco più di otto mesi dalla fase finale della Coppa del Mondo, continua l’avvicinamento delle Azzurre all’appuntamento iridato della prossima estate in Australia e Nuova Zelanda. “Entusiasmo e motivazione” sono le parole chiave che Milena Bertolini ripete quasi come un mantra nella conferenza stampa di inizio ritiro a Coverciano. Perché anche se sembra mancare quasi un’era calcistica al calcio d’inizio della Coppa del Mondo 2023, la Ct sa bene quanto sia fondamentale mantenere alto fin da ora il livello di concentrazione. “Tutti, dalle calciatrici allo staff – sottolinea Bertolini – dobbiamo avere bene in mente il nostro obiettivo, anche nel lungo periodo: si tratta di una grande occasione per tutto il movimento”.

Un mese fa le Azzurre uscirono sconfitte di misura, per 1-0, nell’affascinante cornice dello stadio ‘Luigi Ferraris’ di Genova in una sfida altrettanto fascinosa contro il Brasile: “Da lì – prosegue la Ct – dobbiamo ripartire: è vero, abbiamo perso, ma in quella partita abbiamo mostrato moltissime cose positive, contro una squadra tra le migliori al mondo. Ricominciamo da quel match, cercando di migliorare negli aspetti offensivi”.

Adesso due nuove gare amichevoli aspettano le Azzurre: si parte venerdì 11 novembre, alle ore 17,30 a Lignano Sabbiadoro, contro l’Austria (diretta tv su Rai 2) e poi la trasferta nordirlandese con la sfida alle padrone di casa in programma martedì 15 novembre, alle ore 20 italiane (diretta tv su RaiSport).

“L’Austria è una squadra che ha un’intensità fisica importante e credo sia stata la rivelazione degli ultimi Europei. Sarà un test di alto livello, perché ci metterà alla prova proprio sul piano dell’intensità, cosa di cui abbiamo bisogno. Durante questo raduno faremo dei test proprio in preparazione dei Mondiali: è per questo che stiamo lavorando su un gruppo allargato, nonostante l’assenza di alcune giocatrici infortunate. Il girone della Coppa del Mondo in cui siamo state sorteggiate? Impegnativo, ma quando arrivi a questi livelli è normale che sia così: affronteremo la Svezia, che è una squadra top, e l’Argentina, una formazione di alto livello. Giocheremo in una situazione strana, essendo estate, ma là, tra Auckland e Wellington, vista la latitudine, saremo in una zona fredda: andremo in un posto bellissimo, ma dovremo avere una grande capacità di adattamento”.

Infine una battuta di Milena Bertolini sulla sfida di Supercoppa Ferrovie dello Stato Italiane, che ha colorato di giallorosso il pomeriggio parmense di sabato scorso: “È stata sicuramente una partita combattuta. Nelle finali c’è talmente tanta tensione che è normale che non sia stata una gara bellissima. Ma il fatto che ci sia così tanto equilibrio al vertice è importante. Partite del genere ti fanno infatti crescere non tanto dal punto di vista dell’intensità, ma della mentalità, perché ogni episodio può diventare fondamentale”.

TCF

(Fonte: FIGC)


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *