News

Hellas, Resp Tommasi: “Faremo un campionato di vertice, cerchiamo ancora un difensore e un’attaccante”

14 Agosto 2022 - 15:20


Responsabile del settore femminile dell’Hellas Verona, Zaccaria Tommasi ha parlato sulle pagine di Calcio Femminile Italiano tornando sulla retrocessione della passata stagione e condividendo le rinnovate ambizioni della squadra nel torneo cadetto. Queste le sue dichiarazioni:

“Lo scorso anno eravamo partiti creando una squadra con un mix di giovani ed esperte. Purtroppo, qualcosa non ha funzionato a livello di resa delle ragazze e l’amalgama sbagliata all’interno del gruppo, poi il livello del campionato si è alzato parecchio, e alla fine ci è mancata quella fortuna che poteva cambiare il nostro campionato.”

“L’anno scorso, quando abbiamo attuato il cambio tecnico, abbiamo dato l’opportunità a chi era, già da tempo, all’interno della nostra famiglia. A livello di risultati siamo migliorati, anche se non di molto, però il rapporto con le ragazze e il lavoro fatto negli ultimi sei mesi ci è piaciuto, per cui abbiamo deciso di confermare l’allenatrice. Per quanto riguarda la rosa abbiamo cercato di tenere lo zoccolo duro, rinnovando il rapporto con le calciatrici. E’ il gruppo che non è riuscito a salvarsi, quindi contiamo sulla voglia di rivalsa, e speriamo che questo spirito si traduca sul campo.”

“Siamo convinti di avere una buona rosa, stiamo ancora cercando in difesa e qualcuno davanti, che sono quelle zone che ci mancano. Abbiamo visto una squadra con tanto entusiasmo. Vedo un clima sereno e lo staff sta facendo un bel lavoro, soprattutto noto un bell’amalgama del gruppo. Sicuramente faremo un campionato di vertice, perché la piazza di Verona deve stare in Serie A. Contiamo di fare un’ottima stagione, ma sarà sempre il campo a parlare.”

“Il campionato di Serie B, nei prossimi anni, dovrà dare alle italiane l’opportunità di continuare a crescere. Il livello della Serie A sta crescendo e le società optano per il mercato straniero, per cui vedremo le nostre giovani giocare in B. Chiaramente la competitività s’innalzerà, diventando un campionato complicato e avvincente. Spero che la Divisione dia visibilità anche alla Serie B che sarà, ancora per qualche tempo, il territorio per le nostre calciatrici che vogliono mettersi in mostra e possano diventare parte importante della nostra Nazionale in futuro.”

“Le ragazze rappresentano una società che l’anno prossimo compirà centovent’anni, e una piazza fondamentale del calcio femminile italiano. Dovranno dare il massimo con serietà, divertimento, sacrificio e impegno.”


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *