Hellas, Pachera: “Con la Roma con agonismo e cattiveria”


Anticipo della quindicesima giornata della Serie A che mette a confronto l’Hellas Verona e la Roma Femminile. La formazione gialloblù è alla ricerca di punti per staccarsi ulteriormente dalla zona retrocessione, in una gara che il tecnico Matteo Pachera ha analizzato cosi alla vigilia:

“Cosa ci ha lasciato la sconfitta contro l’Inter? È rimasta la delusione, perché speravamo di raccogliere punti e così non è stato. L’importante però ora è trasformare questa delusione in nuova forza da mettere in campo già domani. Come si affronta una squadra come la Roma? Con agonismo, determinazione e cattiveria. Una squadra che deve salvarsi non può prescindere da questi principi, altrimenti si fa fatica, soprattutto contro una squadra come la Roma che è molto forte fisicamente e molto tecnica, ha ottime idee di gioco e a mio parere è tra le squadre più forti del nostro campionato, nonostante la classifica non le veda in testa. Sarà molto importante la convinzione con la quale scenderemo in campo. Su cosa stiamo lavorando per mettere in difficoltà la Roma? Noi lavoriamo innanzitutto per allenare le nostre qualità e i nostri difetti, indipendentemente dall’avversario, perché sappiamo che alla fine tutto dipende da noi. Quanta importanza ha la testa in queste occasioni? È la cosa più importante di tutte. In momenti non particolarmente positivi, spesso e volentieri diventa più importante allenare la testa che le gambe. È la testa che può farci fare la differenza, però anche quella va allenata. Se dobbiamo avere pazienza di fare risultato oppure c’è bisogno di accelerare? Alle ragazze chiedo di ‘accelerare’ nei dettagli e nell’attenzione alle piccole cose, che come abbiamo visto contro l’Inter fanno spesso la differenza. Anche in questo è sempre la testa a incidere di più, e noi abbiamo la consapevolezza di poterlo fare”.