News

Hellas, Motta: “Non siamo riuscite a trovare una svolta a livello mentale, ma le ragazze non hanno mai mollato”

3 Luglio 2022 - 09:45


L’ultima stagione si è conclusa con l’amarezza della retrocessione per l’Hellas Verona. Le gialloblù saranno dunque costrette a ripartire dalla Serie B. Giorgia Motta, ex bandiera gialloblù e protagonista sulla panchina della squadra come vice allenatrice di Brutti nella seconda parte di stagione, si è raccontata sulle colonne di Calcio Hellas parlando della sua prima esperienza fuori dal campo e di quello che è mancato alla squadra per centrare la salvezza. Queste le sue dichiarazioni:

“La nuova esperienza in panchina? È stato molto bello, soprattutto perché ho visto cosa c’è “dall’altra parte”, da calciatrice fai fatica a capire cosa c’è “dietro” a livello di preparazione degli allenamenti, ma anche a livello mentale. Ho cambiato un po’ il mio punto di vista ed è questo a essermi particolarmente piaciuto.”

“Quando io e Brutti siamo arrivate sapevamo che la situazione era già piuttosto complicata, ma abbiamo deciso di provarci comunque. Purtroppo ci siamo però scontrate con la realtà di un campionato di altissimo livello e non siamo riuscite a trovare una svolta a livello mentale. Fosse arrivata, per esempio, una vittoria inaspettata, forse saremmo riuscite in un miracolo.”

“Di questo campionato salverei l’impegno delle ragazze, non hanno mai mollato e ci hanno messo anima e corpo anche quando la retrocessione era matematica, il che non è scontato. Sono rimaste unite e compatte anche nei momenti più critici. Si sono rivelate vere professioniste e mi hanno insegnato moltissimo. Anche a livello di staff ho visto una grande coesione e sono stata molto felice anche di questo.”

TCF (1 – segue)


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *