News

Fiorentina, Monnecchi: “Vogliamo entrare nelle prime cinque, quest’anno c’è uno staff tecnico più solido”

30 Settembre 2022 - 10:00


Margherita Monnecchi, esterna d’attacco della Fiorentina Femminile, ha rilasciato una lunga intervista sulle colonne di L Football parlando del positivo inizio di stagione della squadra Viola e condividendo anche il suo sogno Azzurro. Queste le sue dichiarazioni:

“Partendo da quelli che sono gli obiettivi che ci siamo poste noi ad inizio anno con lo staff tecnico e non conoscendoci, gli obiettivi erano quelli di arrivare entro il quinto posto per riuscire a giocarci lo Scudetto. Poi siamo partite bene, siamo riuscite, a parte la partita contro il Milan, a gestire quelli che erano i momenti di difficoltà dentro la partita. Quindi secondo me siamo migliorate e possiamo arrivare nelle prime cinque.”

“L’anno scorso è stata una stagione un po’ tanto al dì sotto delle aspettative. Eravamo un organico competitivo composto da tante giovani italiane. Questa stagione secondo me c’è una solidità in più a livello di staff tecnico perché alla mister sono state affiancate delle persone veramente di valore e di livello, partendo dal secondo allenatore. Questo porta ad uno scambio di idee che riportate in campo ci può dare qualcosa in più. In campo andiamo noi e il clima che c’è adesso ci permette di esprimerci al meglio.”

“La Fiorentina per una toscana, anche se a Siena i fiorentini non sono proprio i nostri migliori amici, è un riferimento. Prendere parte ad una competizione come la Champions, a casa mia, perché dista un’ora di macchina, in uno stadio in cui hanno giocato giocatori importanti come Batistuta, è stata una bella sensazione.”

“Essere una calciatrice professionista della Fiorentina? Vuol dire tanto. Sicuramente abbiamo delle sicurezze in più, non solo economiche ma anche per quanto riguarda le assicurazioni e i contributi che ci vengono versati. È un grande passaggio anche visti gli investimenti delle varie società sul calcio femminile. Ad esempio siamo state a visitare il Viola Park che è enorme, bellissimo. Un centro sportivo del genere per una società che include maschile, femminile e giovanili, è una città praticamente, ovunque ti giri ci sono campi e padiglioni. Un grande investimento che mi rende contenta.”

“Il peggior difensore da trovare per me è Alice Tortelli, è forte, molto intelligente tatticamente, legge bene le situazioni e gioca d’anticipo. Per me è uno dei difensori più difficili da superare, ha solo 24 anni e gioca con un’esperienza che sembra ne abbia trenta.”

“La Nazionale? Penso sia una delle emozioni più grandi per un atleta rappresentare la propria nazione. Sentire la responsabilità di rappresentare tutti gli italiani. In Under 23 comunque non ci sono ancora delle competizioni ufficiali quindi forse si sente meno. La prima settimana che sono stata al pre raduno degli Europei però è stato emozionante davvero. Una chiamata da Bertolini? Arrivare in Nazionale è il sogno di ogni atleta.”


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *