News

Esclusiva TCF – Parma, Resp Pangrazi: “Il presidente Krause ha grande interesse per il femminile, abbiamo circa 130 tesserate”

6 Aprile 2022 - 12:10


È Federico Pangrazi il Coordinatore Responsabile del Parma Femminile. Il dirigente emiliano ha raccontato a Tutto Calcio Femminile il progetto del club. “Il Presidente Kyle Krause ha da subito mostrato concreto interesse verso il calcio giocato dalle donne, espressione che mi piace utilizzare perché il calcio non è né maschile né femminile, come di solito si suole distinguere, ma è semplicemente calcio, appunto giocato dalle donne. Il progetto in atto è certamente molto ambizioso e l’idea del Presidente è quella di arrivare quanto prima ai vertici del calcio italiano. Noi cerchiamo di fare di tutto per esaudire il suo desiderio, pur partendo dal basso: ci aspettavamo di essere in una categoria superiore, ma per varie vicissitudini siamo dovuti ripartire dall’Eccellenza, onorando però sempre al massimo anche questo campionato”.

Quante ragazze avete tesserato?

“Tra agonistica (oltre alla 1^ Squadra militante nel Campionato Regionale di Eccellenza Femminile, abbiamo le formazioni Juniores Under 19, Allieve Under 17, e Giovanissime Under 15) ed attività di base (Esordienti Under 13, Pulcine Under 11 e 10) ci sono circa 130 tesserate che indossano la Maglia Crociata”.

Che strutture utilizzate?

“Quella legata alle strutture è certamente una delle aree di miglioramento che la società si è posta: l’idea del Presidente sarebbe quella di poter riunire a Collecchio tutto il Parma Calcio – sia maschile che femminile – ma è evidente che occorrerebbe un ampliamento dell’attuale Centro Sportivo, che al momento ospita gli allenamenti della prima squadra maschile e delle fasce di età più alta dell’agonistica maschile. Il Parma Femminile al momento si allena nel complesso sportivo “Il Noce” a Noceto, struttura decisamente all’altezza della situazione, ma, purtroppo, non ad uso esclusivo nostro sia durante la settimana per gli allenamenti, che nel weekend per le partite. Certamente in categorie superiori all’Eccellenza, e con un costante sviluppo del Settore Giovanile, occorrerà pensare ad un centro solo per il Parma Femminile”.

Quale il rapporto con istituzioni e territorio?

“Da quando sono arrivato al Parma, ormai quattro anni fa (nei primi tre anni coordinavo il Settore Giovanile Femminile, ora mi è stata data la responsabilità sportiva della 1^ Squadra), ho sempre cercato di creare una sinergia con le società del territorio, condizione imprescindibile per garantire un futuro al movimento. Ora abbiamo alcune società affiliate anche per il Femminile, con le quali collaboriamo e siamo in stretto contatto per la crescita del movimento nel rispetto degli interessi di tutti. Le bimbe che si avvicinano al calcio sono sempre di più e questo offre loro molte più possibilità rispetto a prima. Il Parma Femminile è ben voluto anche dalle istituzioni del territorio che spesso ci coinvolgono in iniziative: in occasione dello scorso 8 Marzo abbiamo partecipato volentieri ad alcuni eventi organizzati dagli enti locali, portando la nostra testimonianza. Sono momenti importanti che ci aiutano ad accrescere il nostro bagaglio personale, perché ci aprono a realtà che vanno oltre la nostra normale vita di campo”.

TCF (1 – segue)


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *