News

Esclusiva TCF – Mister Colantuono: “Le Azzurre sono il nostro orgoglio, sono sereno in vista del Belgio. Spero Giugliano torni ad essere la nostra luce, Bonansea e Girelli hanno l’esperienza per essere decisive”

17 Luglio 2022 - 07:55


Terza e ultima parte dell’intervento di Salvatore Colantuono a “Tutto Calcio Femminile”. Il tecnico del Cittadella ha parlato anche del percorso della Nazionale Italiana all’Europeo. Queste le sue dichiarazioni:

“Le Azzurre all’Europeo? Prima di tutto voglio dire che da italiano sono orgoglioso di vedere la nostra Nazionale Femminile competere a questi livelli. Le Azzurre hanno fatto un figurone allo scorso Mondiale nel 2019 e hanno fatto un percorso di qualificazione da manuale. Adesso a questo Europeo è partita un pò col freno a mano tirato ma non dimentichiamo che ha incontrato una squadra come la Francia che è comunque tra le favoritissime per la vittoria finale. Contro l’Islanda si sono visti segnali di risveglio, però io sono molto sereno. L’Italia può ancora giocarsi la qualificazione ai Quarti contro il Belgio e se dovesse raggiungerla sarebbe un risultato importante. Soprattutto perchè non ci dobbiamo dimenticare che il nostro calcio femminile è partito molti anni dopo quanto fatto dagli altri Paesi europei. Quanto fatto adesso deve solo rendere orgogliosi. In tal senso mi aspetto anche dei cambiamenti dal punto di vista degli investimenti, non è possibile che una calciatrice di Serie A debba guadagnare tremila volte meno rispetto ad un calciatore della A maschile. Anche perchè il livello si è alzato, le ragazze fanno tanti sacrifici, si alleno tutti i giorni e lavorano come vere calciatrici. Sarebbe quindi giusto vedere degli investimenti da parte degli sponsor, delle televisioni, delle federazioni nei confronti di questo sport. Ribadisco l’Italia in questo momento deve essere solamente un orgoglio, mi è dispiaciuto vedere tante critiche in giro per i risultati delle Azzurre”. 

“La sfida contro il Belgio? Io dico una cosa, Manuela Giugliano per me è il faro di questa squadra. La prima partita contro la Francia non è stata eccelsa ma come tutte. Vorrei sperare che Manuela nella sfida col Belgio diventi ancora una volta la luce di questa squadra, dettando i tempi, inventando calcio e trovando quelle linee di passaggio che potrebbero fare la differenza. Mi ha impressionato molto positivamente Simonetti. Anche se me l’aspettavo perchè ha fatto una grande stagione con l’Inter. E poi Bonansea quando è subentrata ha fatto molto bene, ha dato personalità, qualità. Giocatrici come lei o come Girelli sono quelle che hanno l’esperienza giusta per tirare fuori nei momenti decisivi il coniglio dal cilindro come si suol dire.”

“Ho sempre pensato che l’aspetto mentale è determinate, è la testa che comanda il cuore e  poi tutto il resto. Ho visto nella prima partita un approccio molto rigido, nella seconda il gol preso a freddo ha ingarbugliato le cose. Poi nella ripresa quando si sono sciolte hanno fatto benissimo. Sono convinto che adesso il ghiaccio è stato sciolto e voglio godermi questa terza partita sicuro che l’Italia partirà forte sotto tutti i punti di vista”.

TCF (3 – fine)


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *