News

Esclusiva TCF – Giancarlo Padovan: “Ha ragione Commisso le società spendono milioni senza avere introiti, però la cessione per soldi di Hurtig è un segnale”

1 Ottobre 2022 - 08:30


Il direttore Giancarlo Padovan segue da sempre con grande attenzione e passione il calcio femminile. Ecco alcune delle riflessioni che ha fatto durante la trasmissione “Tutto Calcio Femminile” su TMW Radio.

“Commisso ha detto che ha investito dieci milioni senza avere ritorni? Ha ragione. Lui li ha investiti con grande passione ma in cambio non ha ottenuto niente. Commisso, per il momento, deve accontentarsi di essere uno dei padri nobili del nuovo calcio femminile. Non basta essere diventato un calcio professionistico per aver cambiato faccia. Non ci sono introiti dai biglietti, non ci sono introiti da grandi sponsor, i diritti televisivi garantiscono poco. Ci vorrà ancora del tempo per sviluppare un corretto percorso di crescita”.

“La Juve ha venduto per 120 mila euro Hurtig all’Arsenal. Un segnale importantissimo. Era fondamentale cominciare a vendere una calciatrice per soldi. E comunque 120.000 euro non sono pochi. Mi auguro che alcune società comincino a investire sulla crescita dei talenti come fanno Atalanta e Sassuolo nel maschile. Certo, la strada è lunga. L’Empoli l’estate scorsa ha scelto di uscire dal femminile perchè costava troppo. E’ entrato il Parma che ha una proprietà americana. Capisco ad esempio le difficoltà di un club dilettantistico come il Como a vivere in questo calcio, non è facile arrivare alle calciatrici giuste. E poi occorre investire sulle italiane. Ne abbiamo bisogno noi, ne ha bisogno la Nazionale. La crescita della Serie B è importante, il campionato cadetto deve diventare il palcoscenico per le nostre giovani di talento”.

TCF (1 – segue)


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *