News

Empoli, Ulderici: “Potevamo fare meglio ma il Milan è una squadra forte, la salvezza dipende solo da noi”

5 Aprile 2022 - 08:50


Sconfitta rotonda per l’Empoli Femminile nel weekend della Serie A. Le azzurre sono infatti cadute nella sfida casalinga contro il Milan col risultato di 3-0, non riuscendo dunque a dare la sterzata definitiva verso la conquista della salvezza. Il tecnico Fabio Ulderici ha così analizzato il match ai microfoni del club toscano:

“Sapevamo che sarebbe stata una partita molto complicata. E’ arrivata una sconfitta che chiaramente dispiace, perché noi entriamo sempre in campo con l’obiettivo di vincere, ma sapevamo di affrontare una squadra forte, che ha tanta fisicità, grande gambe, che quando ti fa correre indietro ti mette in difficoltà, che esternamente sviluppa un bel calcio. Può mettere in difficoltà qualsiasi squadra. Noi sapevamo che sarebbe stata difficile, sapevamo che avremmo dovuto sbagliare poco perché contro queste squadre vai in difficoltà quando sbagli e loro hanno spazio alle tue spalle per ripartire immediatamente.”

“Dopo 3 minuti abbiamo preso un gol e questo sposta chiaramente subito una partita in una direzione difficile, ma siamo rimaste in campo. Abbiamo subito il secondo e il terzo gol su due errori nostri di palle perse, poi la squadra è stata in campo, provando a rimanere in partita. Abbiamo provato a cambiare qualcosa, facendo alcuni cambi, chi è entrata ha cambiato la partita e di questo sono molto contento. Le ragazze si sono impegnate, hanno provato fino in fondo a fare il massimo. Sapevamo che si poteva fare meglio, però ora dobbiamo guardare alla prossima, i risultati delle altre sono stati positivi perché è passata una giornata ma non è cambiato nulla. Noi siamo sereni, dispiaciuti per la sconfitta, ma consapevoli di poter fare bene e di salvarci dato che dipende da noi.”

“Quando prendi gol al 3° minuto la partita prende una direzione difficile. Poi avevamo preso due gol evitabili, ma abbiamo anche avuto alcune occasioni importanti. Già al 1° minuto abbiamo avuto un’occasione noi, poi alcune situazioni in ripartenza importanti. Siamo state brave ad alternare momenti in cui cercavamo l’affondo in profondità, a momenti in cui abbiamo palleggiato per lavorare sul cambio lato. Sono soddisfatto di quanto visto, chiaro che con qualche errore in meno sarebbe stata diversa, ma sapevamo di giocare con una squadra complicata. Il Milan lo conosciamo, ha caratteristiche che possono metterci in difficoltà.”


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *