News

Dazn racconta Boattin: “Gol, assist e versatilità. Lisa è uno dei simboli della Juve”

7 Aprile 2022 - 15:20


Lungo approfondimento realizzato da DAZN sul terzino della Juventus e della Nazionale Italiana Lisa Boattin. Uno dei pilastri del presente e del futuro del nostro calcio. L’emittente ha raccontato tutto il percorso della giocatrice dai suoi primi calci alle esperienze che l’hanno aiutata ad approdare conseguentemente al club bianconero, affermandosi come una delle migliori individualità del campionato. Queste le parole a lei dedicate:

“Gol, assist e versatilità: il difensore bianconero tra l’approdo alla Juventus e i sogni europei. Lisa Boattin è un difensore – terzino – della Juventus e della Nazionale italiana. Il calcio lo sceglie quando è ancora bambina; tra nuoto, ginnastica artistica e un saggio di danza mai disputato perché, come dichiarato da lei stessa in un’intervista di qualche mese fa, si vergognava di indossare il tutù. La mamma Alessandra voleva che giocasse a pallone, il padre Massimo sognava che indossasse la maglia della sua squadra del cuore: la Juventus. Entrambi i desideri si sono avverati: oggi Lisa è uno dei simboli del club torinese, titolare inamovibile e con oltre 130 presenze in maglia bianconera.

CHI È LISA BOATTIN
Lisa Boattin nasce il 3 maggio 1997 a San Stino di Livenza, vicino a Venezia. Il difensore bianconero, presente nella TopXI del Gran Galà del Calcio delle ultime due stagioni, inizia a giocare come tantissime colleghe con i maschi, finché l’età non la porta in una squadra di sole bambine. Il talento e la costanza la portano a esordire prestissimo in Serie A: nel 2011 con il Venezia 1984. La crescita è esponenziale e il percorso in ascesa sia tra club (Brescia, AGSM Verona e Juventus, per citare le big) che in Nazionale: Under 17, Under 19 e Nazionale maggiore.

CARRIERA
Le tappe cruciali del percorso di Boattin sono cinque: esordio con il Venezia, primo gol in Serie A con il Pordenone, trofei e battesimo europeo con il Brescia; poi la conferma con l’AGSM Verona e l’approdo alla Juventus, squadra che tifa da sempre e dove gioca da quando è stata fondata, nell’estate del 2017.

L’ESORDIO CON IL VENEZIA E LA PRIMA FIRMA IN SERIE A
L’esordio di Lisa in Serie A avviene da giovanissima: nella stagione 2011/12 con il Venezia 1984. Con il club lagunare colleziona ben 23 presenze nel massimo campionato, ma senza andare a bersaglio. Il primo gol arriva infatti il 12 gennaio 2013, con la maglia della sua seconda squadra, il Pordenone, contro l’Atalanta Mozzanica. All’85’, in casa delle bergamasche, il suo primo sigillo. In Friuli resta due stagioni e nel 2014 approda al Brescia.

I TROFEI CON LE LEONESSE E I GOL IN GIALLOBLÙ
Con il Brescia la carriera svolta soprattutto in chiave europea: con questa maglia infatti gioca la sua prima gara in Women’s Champions League e il 18 novembre 2015, contro il Fortuna Hjørring, va a segno per la prima volta nella competizione, realizzando il gol dell’1-1 che vale l’accesso ai quarti di finale delle “Leonesse”. Con la squadra lombarda conquista anche i primi trofei: uno Scudetto, due Coppe Italia e due Supercoppe. Nell’estate del 2016 passa all’AGSM Verona (19 presenze e cinque gol in Serie A quell’anno) ma è in quella successiva che si avvera il sogno, quando firma un contratto con la neonata Juventus.”

TCF (1 – segue)


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *