News

Como, Vergani: “Col Milan faremo di tutto per fare punti, gli infortuni e la sfortuna mi hanno un pò frenata ma ora sono motivata a riprendermi il posto”

15 Novembre 2022 - 11:20


Marta Vergani, difensore ormai da alcune stagioni in forza al Como Women, si è raccontata sulle colonne di Calcio Femminile Italiano parlando della sua esperienza in biancoblù e del prossimo impegno di campionato contro il Milan. Queste le sue riflessioni:

“Dopo aver conquistato sul campo la promozione dell’anno scorso, ci tenevo a giocare in Serie A con questa squadra. Lo scorso anno siamo partite consapevoli che l’obiettivo dichiarato era giocarsela fino alla fine, forti dell’idea di un percorso di crescita che nei piani della società prevedeva la promozione in due o tre anni. Partita dopo partita però, dopo ogni tre punti conquistati, abbiamo acquisito sempre più consapevolezza, realizzando che questo traguardo avremmo potuto raggiungerlo prima di quanto ci si aspettasse.”

“L’obiettivo quest’anno è la salvezza. La prima cosa da fare quindi è allontanarsi dagli ultimi due posti. E anche se adesso non siamo in quelle posizioni, c’è forse un po’ il rammarico di aver lasciato per strada alcuni punti. Infatti, in certe partite, curando più i dettagli, potevamo sicuramente fare meglio.”

“La pausa delle nazionali ha come al solito i suoi pro e contro. Da un lato permette di recuperare un po’ di energie e riprendersi dai vari acciacchi, ma d’altra parte molte compagne in squadra sono nei loro rispettivi ritiri e questo impedisce di lavorare bene, con il gruppo al completo.”

“La prossima col Milan sarà una gara difficile e impegnativa, perché il Milan è una buona squadra. Però questo campionato è molto equilibrato e imprevedibile, e noi faremo di tutto per cercare di fare risultato. Nessuna partita è scontata, infatti, per esempio, il Milan ha perso contro il Pomigliano e la Juve per il primo anno non comanda la classifica.”

“Un pensiero da ex Inter? L’Inter è una buona squadra che ha intrapreso un importante percorso di crescita chiaramente visibile quest’anno. Sono sicura che possano competere per il titolo fino all’ultime giornate”.

“L’esperienza con l’Italia U17? Indossare la maglia della Nazionale è sempre un onore e sono ricordi che porterò sempre con me. Ovviamente sono felice per le mie ex compagnie e il loro percorso, ora in Nazionale Maggiore. D’altro canto, però, provo un po’ di rammarico per quello che è stato il mio. Gli infortuni e la sfortuna mi hanno un po’ frenata, ma sono motivata e determinata a rimettermi in fretta e riprendermi il posto, alzando sicuramente il livello delle mie prestazioni.”

“Il professionismo è stato un passaggio fondamentale, facendo fare un gran passo in avanti a tutto il movimento calcistico femminile. Ed è importante adesso continuare in questa direzione, perché solo in questo modo noi donne potremo crescere professionalmente, avvicinandoci al livello di altri campionati europei sicuramente più preparati e all’avanguardia del nostro.”


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *