News

Como, Picchi: “La vittoria col Parma ci ha rilanciato, col Sassuolo scontro diretto importante per la classifica”

30 Ottobre 2022 - 11:50


Miriam Picchi, leader del centrocampo del Como Women, dopo esser stata protagonista nella scorsa stagione della promozione nella massima serie sta crescendo insieme alla squadra in questa nuova Serie A. L’ex Ravenna ha parlato ai microfoni del club anticipando la sfida del weekend contro il Sassuolo, vero e proprio scontro diretto salvezza. Queste le sue dichiarazioni:

“Il bilancio di questa prima metà secondo me è positivo, secondo me in queste giornate, soprattutto nelle prime, abbiamo pagato un po’ di inesperienza della categoria, ma la vittoria col Parma ci ha rilanciato e speriamo di fare bene domenica per arrivare a 7 punti e lasciarci dietro le squadre con cui siamo in lotta.”

“Il Sassuolo, anche se la classifica dice che ha 2 punti, non è assolutamente da sottovalutare, perché è una squadra che l’anno scorso ha fatto molto bene, non ha cambiato il mister ma tante giocatrici, per cui credo sia una squadra in formazione. Come noi sta cercando di entrare nei meccanismi della Serie A e non è da sottovalutare. Sarà da giocare una partita alla morte, perché è una squadra che non muore mai e dobbiamo stare attente perché è uno scontro diretto, molto importante per la classifica.”

“Rispetto alle altre squadre invischiate nella lotta salvezza, credo che noi abbiamo qualcosa in più, che è l’unione, il gruppo, il cuore che mettiamo ogni domenica. Partita dopo partita cresciamo individualmente e come squadra, ma soprattutto con il Como nel cuore. Ci siamo poste un obiettivo che è il nostro obiettivo.”

“La società in estate ha lavorato molto bene, perché prima delle giocatrici, brave in campo, ha inserito in questa squadra delle giocatrici brave nello spogliatoio e brave come persone. Questa cosa ci ha molto favorito, in pochi mesi abbiamo creato qualcosa di simile all’anno scorso, diverso perché le persone sono diverse, ma con la stessa identità che è quella del Como.”

TCF

©Fabrizio Cusa


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *