News

Como, Beretta: “Non facciamoci abbattere dalla forza della Roma, possiamo essere la sorpresa del campionato”

23 Ottobre 2022 - 09:45


Partita molto delicata per il Como Women nel weekend di Serie A contro la Roma. A parlare ai microfoni delle lombarde è il secondo portiere Beatrice Beretta, giovanissima scuola Juve, quest’anno protagonista nella sfida di Coppa Italia contro l’Arezzo. Ecco le sue dichiarazioni:

“Io come secondo portiere ho vissuto la partita dalla panchina e sicuramente viverla da bordo campo crea molta partecipazione emotiva, perché non puoi sfogare l’adrenalina che hai dentro correndo in campo o, nel caso del portiere, dando indicazioni da dietro a tutta la squadra. Devi stare lì seduto e sfogare le tue emozioni solamente nel momento del gol; fortunatamente essendocene stati 4 contro il Parma ho avuto la possibilità di sfogarmi parecchio”.

“È comunque sempre bellissimo stare anche in panchina, perché siamo tutte parte della squadra e dobbiamo goderci tutti insieme le vittorie, perché contiamo tutti dal primo all’ultimo, dai titolari a chi va in tribuna. Penso che avendo un gruppo allargato di 25 giocatrici ognuna deve dare il massimo in allenamento per avere una chance in più. A livello di coesione siamo un grande gruppo e questo è fondamentale per poter raggiungere a fine stagione gli obiettivi che ci siamo preposti all’inizio.”

“Noi siamo un club che non ha alle spalle il maschile, come la Roma, ma siamo il punto fondamentale per la nostra società. Domenica affronteremo proprio le giallorosse e metteremo in campo il massimo dell’entusiasmo, come in ogni partita. Poi sappiamo che andiamo a sfidare una delle squadre più forti della Serie A, che l’anno scorso è arrivata seconda in campionato e quest’anno sta avendo un ottimo percorso anche in Champions”.

“Noi non dobbiamo farci abbattere dalla consapevolezza che loro sono più forti e hanno più capacità tecniche, perché anche noi abbiamo le nostre e dobbiamo dare in campo tutto quello che abbiamo e crederci fino all’ultimo minuto. Guardate domenica contro il Sassuolo, quando hanno vinto all’ultimo minuto, magari se le neroverdi ci avessero creduto un poco di più avrebbero portato a casa un punto”.

“Secondo me noi rappresentiamo un’eccezione in questa Serie A, perché non avendo la società maschile alle spalle come le altre, è tutto molto ‘naturale’ il nostro percorso, grazie all’impegno che ci mettono le ragazze in campo e che ci mette la società. Penso che in questo campionato noi potremo fare la nostra bella figura e potremo diventare la sorpresa della stagione.”

TCF

©Fabrizio Cusa


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *