News

Commento TCF – Un Milan devastante travolge le Viola, doppiette di Piemonte e Thomas

26 Novembre 2022 - 16:00


Il miglior Milan Femminile della stagione contro la peggior Fiorentina. Estremi a confronto e risultato tennistico. La squadra di Ganz travolge con un impietoso 6 a 1 la squadra viola. Non c’é mai stata gara. Un predominio assoluto da parte di una formazione, quella rossonera, che viaggiava sull’orlo della crisi dopo gli ultimi risultati negativi. Questo pirotecnico successo riaccende il Milan mentre, invece, porta a galla alcuni interrogativi sul futuro delle ragazze di coach Panico. Stavolta troppo brutte per essere vere. La Fiorentina paga sicuramente l’assenza di alcune pedine importanti (la talentuosa Catena) e una condizione fisica precaria di alcune delle sue calciatrici più importanti. Ma non si può mollare in maniera così clamorosa.

Il Milan chiude la pratica nei primi venti minuti. Vanno a segno prima l’ex Piemonte poi la francese Thomas con due conclusioni da dentro l’area di rigore avversaria. E la difesa viola? Non pervenuta. Ancora nel primo tempo le due attaccanti rossonere fanno il bis. Facendo a fette la linea difensiva della Fiorentina.

Nell’intervallo coach Panico opera diversi cambi. E dopo una manciata di secondi la nuova entrata Severini realizza quello che sarà, alla fine, il gol della bandiera. Ci si aspetta una Fiorentina cattiva e arrembante. Invece alla distanza viene ancora fuori il Milan. Che va a segno ogni volta che affonda. L’ultima rete porta la firma di Michaela Dubcova servita dalla sorella Kamila. Il tutto per un soprendente 6 a 1. Il Milan esce dal tunnel, conquista tre punti preziosi e si prepara a vivere un altro turno da emozioni forti contro la capolista Roma. La Fiorentina si specchia nella faccia incredula di coach Panico. Dove è finita la squadra che aveva fatto innamorare tutti per buona parte del girone d’andata? Vedremo se questi sei schiaffi porteranno a qualche nuovo investimento della società nel mercato invernale.

TCF


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *