News

Commento TCF – Un grazie di cuore a Rebecca Corsi

9 Giugno 2022 - 14:35


C’é un’immagine che Rebecca Corsi, presidentessa dell’Empoli Femminile, porterà per sempre nel cuore. Il giorno della vittoria storica in campionato contro la Juve. La festa con le sue ragazze, gli occhi lucidi per l’emozione. Un momento unico. Il simbolo di un qualcosa creato dal nulla che funzionava. Eccome se funzionava. Per un certo periodo l’Empoli è stato un modello da imitare anche nel femminile.

Dispiace che la società toscana abbia deciso di fare un passo indietro. E’ un segnale che il presidente Gravina e la presidentessa della Divisione Femminile Mantovani dovranno valutare con attenzione. L’Empoli fa calcio. Costruisce giocatori importanti. Ha costruito giocatrici importanti. Lavora come pochi nel settore giovanile. Eppure ha deciso di scappare quando aveva la possibilità di partecipare alla Superlega. Il passaggio al professionismo per la famiglia Corsi ha più punti interrogativi che certezze.

Noi comunque diciamo ancora grazie di cuore a Rebecca. In due anni di Serie A ha costruito questo Empoli: Baldi o Capelletti in porta; Di Guglielmo, De Rita e Oliviero in difesa; Cinotti, Prugna, Bellucci e Bardin a centrocampo; Glionna, Polli e Dompig in attacco. In panchina Alessandro Spugna.

Una squadra che non poteva vincere lo scudetto ma poteva battere chiunque. Il Parma aveva offerto a Rebecca Corsi di essere lei a creare il progetto femminile emiliano. Ma la presidentessa è troppo legata all’Empoli e a babbo Fabrizio. Da oggi si dedicherà di più alla squadra maschile. Portando idee e il suo travolgente entusiasmo.

TCF

TCF (3 – segue) 
 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *