News

Commento TCF – Poker al Parma, seconda vittoria consecutiva per il Milan

24 Settembre 2022 - 15:20


Il Milan di Maurizio Ganz, rilanciato dal successo contro il Sassuolo di una settimana fa, espugna il Tardini e supera il Parma per 4 a 0. Lo fa grazie ad una lesta Bergamaschi, ad una perla di Asllani nel primo tempo, al tap-in di Thrige dopo il rigore sbagliato da Thomas all’inizio del secondo tempo e al colpo di testa di Kamila Dubcova. 

Grimshaw è costretta al forfait nel riscaldamento, il suo posto viene preso da Adami. Ulderici propone Pirone-Martinovic in avanti supportate dal talento di Marchao. L’avvio del Milan è promettente, soprattutto sulle corsie esterne dove Thrige e Bergamaschi spingono molto. Proprio l’italiana approfitta della respinta di una traversa (colpita da Adami) per superare Capelletti e regalare il vantaggio alla sua squadra. Il Parma è timido e non riesce a sprigionare la sua forza offensiva, il Milan tiene bene il campo e si ripropone spesso dalle parti del numero uno gialloblu. Al 36′ Dubcova appoggia a Asllani che si libera a sinistra, tiro a giro su cui Capelletti non può nulla. Secondo centro in campionato per la svedese. Le padrone di casa reagiscono prontamente, ma Giuliani si supera sulla deviazione di Martinovic da pochi metri.

La ripresa riprende a tinte rossonere: Thomas conquista e batte un rigore che Capelletti neutralizza, sulla respinta però arriva Thrige che insacca il terzo gol rossonero. Come nel primo tempo, c’è Giuliani a negare alle ducali il gol della bandiera. L’estremo difensore rossonero prima dice di no a Pirone, poi ad un fortunoso (e doloroso) tocco di viso di Martinovic. I minuti scorrono via tra ammonizioni e sostituzioni, il Milan si accontenta, il Parma non riesce a rendersi ulteriormente pericoloso. Al 79′ Kamila Dubcova mette la propria firma sulla gara con un preciso colpo di testa su corner di Tucceri Cimini. C’è ancora tempo per un’ottima uscita di Capelletti su Thomas e per una traversa di Kamila Dubcova.

Marco Cicali


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *